Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Firenze University Press

Memoria e comunità femminili. Spagna e Italia, secc. XV-XVII. Ediz. italiana e spagnola

publisher: Firenze University Press

pages: 219

Il volume è il risultato di un lavoro collettivo su un tema di rilevanza storiografica internazionale, quello dei monasteri femminili come centri di cultura nell'età rinascimentale e barocca. L'interesse si concentra sulla costruzione e conservazione della memoria all'interno delle comunità monastiche esaminando varie forme di scrittura, prendendo in considerazione anche comunità femminili distinte da quelle monastiche - la corte e la famiglia - in stretto rapporto parentale o di patronage. L'originalità del volume non è costituita soltanto dall'interesse dei singoli saggi, ma anche dalla possibilità di avviare un'indagine comparativa tra gli istituti di due paesi europei accomunati da una storia di lunga durata.
14.90

Piccole zone di simmetria. Scrittori del Novecento

by Mimma Bresciani Califano

publisher: Firenze University Press

pages: 176

La letteratura non può ignorare, e non ignora quando sopravvive nel tempo, le grandi conquiste del pensiero filosofico e le tappe fondamentali segnate dal progresso della conoscenza scientifica, se intende muoversi in una direzione di stimolo verso una maggiore consapevolezza e maturità intellettuale e culturale. Un risultato scientifico e un risultato poetico rappresentano un frammento di realtà ordinata al suo interno che ci commuove e ci entusiasma per la bellezza intrinseca dell'immagine che ci suggeriscono, per il suo valore sul piano dei significati. Entrambi i linguaggi, scientifico e letterario, tendono, ciascuno a suo modo, alla decodificazione del mondo esterno e a rappresentarlo. Fantasia intuizione razionalità insieme concorrono alla creatività, alla costruzione di modelli scientifici e di stili letterari.
16.90

Raccontaci l'ipertensione. Indagine a distanza in Toscana

publisher: Firenze University Press

pages: 164

Per la prima volta è stata condotta un'indagine dettagliata sul mondo reale dei pazienti con ipertensione arteriosa chiamando in causa i medici che sono direttamente a contatto con loro, che sopportano il peso della diagnostica e prendono le decisioni terapeutiche. Sono stati raccolti i dati di 58 pazienti diagnosticati e seguiti ambulatoriamente, da 29 medici specialisti che hanno fornito informazioni sul work-up diagnostico, sul follow-up e sulla terapia. I dati sono stati raccolti con un questionario predisposto on-line e sono stati elaborati statisticamente. Ne esce per questo uno spaccato di dati interessanti e originali fatto di alcune punte di eccellenza e abissi di criticità negative sulle quali riflettere e prendere decisioni di intervento. I dati sono quindi utili sia ai clinici, agli epidemiologi e a tutti coloro che si interessano di governance medica.
52.80

Primavera di Praga, risveglio europeo

publisher: Firenze University Press

pages: 189

Il trascorrere del tempo non ha attenuato l'interesse e il fascino esercitati dalla Primavera di Praga. La riprova si è avuta in occasione delle celebrazioni del quarantesimo anniversario degli avvenimenti cecoslovacchi del 1968, salutate in tutta Europa e nella stessa Italia da una fitta serie di conferenze, di mostre, di pubblicazioni. Anche il presente volume nasce da un'iniziativa dedicata a questo anniversario, il convegno Primavera di Praga, risveglio europeo. Attraverso le riflessioni di dodici autori italiani e cechi, esso aiuta a ricordare e a ricostruire quello che fu, pur con i suoi limiti e le sue contraddizioni, il più meditato e anche il più generoso tentativo di riforma del socialismo reale.
14.90

La semplificazione in Toscana. La legge n. 40 del 2009

by Andrea Simoncini

publisher: Firenze University Press

pages: 160

Che ci sia bisogno di riformare la nostra pubblica amministrazione è un auspicio che ormai non ha più necessità di giustificazione; la sproporzione tra le attese e le performances nel settore pubblico sta diventando una forbice che tende ad allargarsi sempre più, in maniera inversamente proporzionale al tasso di successo dei tentativi riformatori che si susseguono ormai dagli anni Novanta. A partire da questa considerazione il volume espone i risultati di una ricerca che, prendendo spunto dalla legge regionale Toscana 40/2009, indaga risultati e prospettive del processo di semplificazione amministrativa e normativa, sia statale che regionale. La chiave scelta, fortemente interdisciplinare, sonda per la prima volta i profondi intrecci tra profili giuridici ed economici, fornendo elementi non solo di analisi ma anche di concreta applicazione.
13.90

De bello italico. La guerra d'Italia

by Bernardo Rucellai

publisher: Firenze University Press

pages: 192

"Incominciò [...] in tale confusione delle cose tanto inclinate a nuove perturbazioni, l'anno mille quattrocento novantaquattro [...], anno infelicissimo a Italia, e in verità anno principio degli anni miserabili, perché aperse la porta a innumerevoli e orribili calamità". Comincia così il sesto capitolo del primo libro della celebre Storia d'Italia di Francesco Guicciardini: che, per gli eventi di quell'infelicissimo anno e di quelli immediatamente successivi, attinge a piene mani all'incomparabilmente meno noto e fortunato De bello italico di Bernardo Rucellai, come dimostrano il suo riassunto autografo dell'opera latina e sicure coincidenze. Per molti versi anticipatrice delle grandi opere storiche successive, percorsa da una trama di pensiero e da considerazioni di indiscutibile modernità, la storia della discesa del 'mostro' Carlo VIII in Italia, vista dagli occhi di un oligarca fiorentino nostalgico del regime laurenziano e ostile a Piero de' Medici e alla sua dissennata politica, merita di essere riscoperta. L'opera del Rucellai è qui presentata per la prima volta in edizione moderna, basata sull'unico manoscritto esistente, e per la prima volta tradotta in italiano.
17.90

La mediazione civile alla luce della direttiva 2008/52/CE

publisher: Firenze University Press

pages: 192

Il volume raccoglie gli atti dell'incontro fiorentino del 21 ottobre 2010 che ha visto un gruppo di studiosi italiani e stranieri riflettere sulle scelte operate dalla Direttiva 2008/52/CE relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale, sull'impegno che attende gli Stati membri chiamati ad attuarla e sul contributo che la sua recezione può offrire al rinnovamento della giustizia civile in Europa. Anche nel settore delle modalità di risoluzione delle controversie civili l'integrazione europea sta producendo effetti di avvicinamento dei vari sistemi nazionali. Sarebbe però sbagliato pensare che le diversità che in passato hanno così fortemente connotato i diversi ordinamenti municipali siano destinate a sparire. Le diversità sopravvivono nella dimensione diversa di una vicenda europea comune.
17.90

La mediazione penale nel diritto italiano e internazionale

publisher: Firenze University Press

pages: 118

La mediazione penale nel diritto italiano e internazionale. Il volume raccoglie gli atti della prima giornata del Convegno "Strumenti alternativi di composizione dei conflitti: la mediazione civile e penale" svoltosi a Firenze nei giorni 20 e 21 ottobre 2010. Negli ultimi anni, la mediazione penale è divenuta oggetto di attenta riflessione scientifica, iniziando a far breccia sia nella realtà legislativa che nella prassi. Inoltre, la mediazione ha trovato consistente e reale applicazione all'interno della prospettiva internazionale. Da qui l'apertura di nuovi scenari in cui la risposta ad illeciti che esprimono un significativo disvalore si articola secondo i due paradigmi del giurisdizionale e del 'negoziale' e dove tali paradigmi si vanno sempre più integrando.
15.90

Firenze, archeologia di una città (secoli I a.C.-XIII d.C.)

by Emiliano Scampoli

publisher: Firenze University Press

pages: 348

L'evoluzione urbanistica di Firenze nei primi tredici secoli della sua storia è qui delineata tramite un censimento dei ritrovamenti archeologici, a partire da quelli documentati nella seconda metà del XIX secolo. Le informazioni sono state organizzate e analizzate grazie a sistemi GIS (Geographic Information System). I ritrovamenti sono stati suddivisi per periodo e secondo le loro funzionalità, per descrivere, ove possibile, l'evoluzione degli edifici e degli spazi pubblici, i cambiamenti del modo di abitare, di seppellire, di difendersi e di produrre nel corso del tempo. I dati fiorentini sono stati considerati all'interno del quadro urbano regionale ed italiano delineato dalla ricerca archeologica in questi ultimi decenni. Mappe tematiche create grazie al GIS forniscono un aiuto alla comprensione del testo.
22.90

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.