Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Firenze University Press

La medicina della complessità. BPCO e comorbidità

publisher: Firenze University Press

pages: 112

La medicina ha coniato il concetto di 'malattia', ma il singolo malato si presenta spesso con un quadro clinico complesso in rapporto alla coesistenza di più condizioni morbose. Il medico ha bisogno di riflettere sulla complessità perché, nell'attività quotidiana, deve affrontarla e risolverla per una gestione appropriata del paziente. Dobbiamo perciò, con vera umiltà, cercare di condividere un percorso per cui mancano riferimenti forti. L'autorevolezza dei colleghi che hanno firmato i diversi capitoli potrà produrre elementi di orientamento utili. Un grazie a chi ha accettato questa sfida nell'augurio che ciò possa arricchirci, anche solo di poco e in lenta progressione, di una migliore capacità di affrontare il tema quotidiano della complessità nelle persone ammalate. A cura di Gian Franco Gensini, Leonardo M. Fabbri, Massimo Fini, Carlo Nozzoli.
19.90
11.90

Digital storytelling for employability

publisher: Firenze University Press

pages: 128

9.90

Le reti della comunicazione politica. Tra televisioni e social network

publisher: Firenze University Press

pages: 236

Nello scenario contemporaneo, accanto alla crisi della comunicazione politica e delle tradizionali forme di partecipazione, hanno assunto rilievo la trasformazione dei formati e dei linguaggi della telepolitica e l'accesso sempre più generalizzato dei cittadini a piattaforme interattive, che li affrancano dal semplice ruolo di spettatori del discorso politico. Questo volume propone un percorso di riflessione e di ricerca mixed methods, validato nell'ambito del progetto "Contro la comunicazione politica. Ripensare la partecipazione nell'età dei vecchi e nuovi media" (PRIN 2007), con l'obiettivo di comprendere in quali modi la comunicazione politica stia utilizzando oggi l'ecosistema dei media e il ruolo di questo nuovo equilibrio mediale nella costruzione delle idee della politica e della partecipazione politica da parte dei cittadini.
16.90

Vita sotto le armi, vita clandestina. Cronaca e silenzio nei diari di un ufficiale (1940-1943)

by Elisabetta Ricciardi

publisher: Firenze University Press

pages: 226

I diari di Carlo Ricciardi (1916-1966), tenente di Cavalleria, riportano eventi ed impressioni personali sulla Seconda Guerra Mondiale in Italia, in Jugoslavia e in Russia. Emergono con chiarezza le difficoltà logistiche incontrate al fronte, i contrasti con gli alleati croati e tedeschi, oltre al dramma della disfatta in Russia all'inizio del 1943. Il commento ai diari è integrato da uno studio sul ruolo dei militari nella Resistenza, di cui l'ufficiale fu uno dei protagonisti in Lombardia. L'analisi di una vasta documentazione, anche inedita, getta una luce nuova sulle organizzazioni resistenziali nel Nord, sullo stretto rapporto di collaborazione fra partigiani, Guardia di Finanza e servizi di informazione clandestini, dall'armistizio fino alle trattative per la resa tedesca in Italia.
17.90
14.90

Ivan Aleksander (1331-1371). Splendore e tramonto del secondo impero bulgaro

by Alberto Alberti

publisher: Firenze University Press

pages: 246

Il lungo regno di Ivan Aleksandar (1331-1371), penultimo imperatore bulgaro prima della conquista turca, fu caratterizzato da una serie di vittoriose campagne militari a spese della Serbia e di Bisanzio, ma soprattutto da un'intensa produzione culturale, in buona parte voluta e finanziata dallo stesso sovrano. I decenni centrali del XIV secolo sono di cruciale importanza per la successiva evoluzione culturale della Bulgaria e dell'intera Slavia Ortodossa, eppure a tutt'oggi mancano studi ampi e approfonditi sulla figura di Ivan Aleksandar. Le notizie di cui disponiamo in realtà non sono poche, ma risultano disperse nelle fonti letterarie, nei colofoni dei manoscritti, nella documentazione epigrafica, oltre che, naturalmente, negli atti ufficiali promulgati dall'imperatore. Il presente volume tenta di ricostruire, attraverso l'analisi di questa documentazione, la figura del sovrano, l'ambiente in cui visse e operò, la grandezza e gli errori, la parallela attività di stratega e di illuminato mecenate. Per la prima volta il lettore italiano trova qui raccolte e tradotte tutte le fonti manoscritte riguardanti il sovrano bulgaro. Per completezza, il volume riporta in appendice i testi originali della tradizione slavo-ecclesiastica.
17.90

Il diritto internazionale umanitario e la guerra aerea. Scritti scelti

publisher: Firenze University Press

pages: 320

Il volume si propone di colmare una lacuna dell'editoria italiana sulle questioni giuridiche che sorgono con l'utilizzo del mezzo aereo nei conflitti armati. L'assenza di una normativa internazionale sulla condotta delle ostilità aeree, nonostante il crescente loro impiego, ha reso necessario dare avvio ad una riflessione sul tema attraverso una raccolta di scritti sui principi fondamentali del diritto umanitario e la loro applicabilità alle operazioni condotte dalle aviazioni e, più in particolare, all'attività di bombardamento aereo. Recenti decisioni giurisprudenziali e la pubblicazione, a cura della Harvard University, del Manual on International Law Applicable to Air and Missile Warfare sono prova dell'esigenza, avvertita a tutti i livelli, di disporre di un'articolata opera sulla materia.
23.80

La difficile democrazia

by Gustavo Zagrebelsky

publisher: Firenze University Press

pages: 42

Democrazia è diventata una parola magica, un titolo di rispettabilità al quale nessuno stato, oggi, vuole e può rinunciare, poiché definisce il solo regime politico che può presentarsi come l'organizzazione di un potere disinteressato, in cui i governanti possono sempre dire di 'servire il popolo'. Nonostante ciò, la democrazia non sfugge alla 'ferrea legge' di oligarchie di potere che si formano a dispetto dell'ideale di autogoverno del popolo. In questo sta la sua difficoltà: il rischio di essere il regime dell'inganno e della dissimulazione. Più realisticamente, dunque, la democrazia si riduce ad un lavorio continuo di distruzione delle oligarchie, con la precisa consapevolezza che a un'oligarchia distrutta subito seguirà la formazione di un'altra, composta da coloro che hanno distrutto la prima.
9.90

Innovazione e brokeraggio tecnologico

publisher: Firenze University Press

pages: 202

Il volume vuol proporre un approfondimento, all'interno della letteratura italiana, del significato e del ruolo del trasferimento della conoscenza ed in particolare del brokeraggio tecnologico. L'idea è che nel mondo attuale, dominato da una tecnologia e da una conoscenza disponibili per un numero sempre più elevato di persone, le aziende abbiano l'obbligo di riconfigurare il concetto di innovazione, ampliando in termini anche geografici, la ricerca di soluzioni che mirino a creare uno scambio di conoscenze interdisciplinari. Per rispondere alla necessità della diffusione della conoscenza, la collaborazione tra imprese e la nascita di intermediari pare la soluzione di più facile attuazione. Questo può contribuire a ridurre l'inefficienza dei mercati e perciò facilitare le transazioni di tecnologia. In questo contesto, il ruolo degli intermediari (brokers) gioca un ruolo fondamentale nei mercati della conoscenza e in particolare in quelli della tecnologia. Essi nascono dalla necessità di una sempre più complessa intermediazione della conoscenza, tra richiedente e utilizzatore. Infatti, nei mercati tradizionali le transazioni possono essere operate in via diretta dalle imprese ed avere come oggetto la tecnologia attuale e futura, ma esiste anche la possibilità di transazioni di tipo indiretto cioè attraverso l'intermediazione da parte di operatori specializzati. La nascita di tali brokers è riconducibile alla frequente presenza di "buchi strutturali" nell'ambito dei mercati reali.
17.90

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.