Your browser does not support JavaScript!

Vita e pensiero

San Bernardo e l'Italia

Atti del Convegno di studi (Milano, 24-26 maggio 1990)

 

publisher: Vita e pensiero

36.00

Balzac e Manzoni e altri studi su Balzac e l'Italia

by De Cesare Raffaele

publisher: Vita e pensiero

L'eccezionale competenza di Raffaele de Cesare sia nell'ambito degli studi balzacchiani, sia in quello dei rapporti fra romant
33.00

San Bernardo e l'Italia

Atti del Convegno di studi, Milano 24-26 maggio 1990

by Pietro Zerbi

publisher: Vita e pensiero

pages: 408

Nel vastissimo tema costituito dalla eccezionale personalità di Bernardo e dalla sua opera molteplice, il Convegno milanese del 1990 ha scelto quale angolo di osservazione 1'ambito italiano: sono stati dunque considerati le ripetute missioni italiane del santo, il suo interesse per problemi ecclesiali e politici della penisola, e in primo luogo il suo pensiero sulla Chiesa locale. Hanno preso inoltre rilievo le forze politiche ed ecclesiastiche dell'Italia di allora, la temperie religiosa del momento, I'opera di riforma animata dall'abate, e infine gli ambiti culturale, artistico ed economico in cui l'opera di Bernardo viene a collocarsi.
31.00

Français de spécialité

Economie, droit, sciences politiques

publisher: Vita e pensiero

pages: 536

Si tratta di un’antologia destinata agli studenti di francese delle Facoltà di Economia e Commercio, Scienze Bancarie, Giurisprudenza e Scienze Politiche, interessati alla lingua delle loro diverse specializzazioni, o, come oggi si ama dire, al francese micro-linguistico dei rispettivi settori di interesse e di studio. Il manuale è costituito da 8 grandi unità tematiche, ognuna delle quali è composta da una dozzina di letture commentate dai punti di vista testuale e lessicale, e la cui comprensione profonda è guidata da un’ampia serie di domande mirate al senso. I brani sono scelti nella letteratura specialistica, nei giornali specchio dell’attualità e in fogli informativi di diversa natura. Molti di essi sono stati sperimentati e commentati con classi di discenti e hanno già riscosso interesse e suscitato motivazione, elementi questi imprescindibili per qualunque apprendimento. Alcune indicazioni sulle difficoltà linguistiche, non sempre naturalmente coincidenti con quelle concettuali, sono fornite ai docenti che potranno comunque attingere liberamente, secondo i loro interessi e quelli della classe, ai molti materiali proposti, senza sentirsi legati ad alcuna progressione prestabilita.
26.00

Ecclesia in hoc mundo posita

Studi di storia e di storiografia medioevale raccolti in occasione del 70º genetliaco dell'autore

by Zerbi Pietro

publisher: Vita e pensiero

60.00

Ecclesia in hoc mundo posita

Studi di storia e di storiografia medioevale

by Pietro Zerbi

publisher: Vita e pensiero

pages: 792

I rapporti tra la Chiesa «in hoc mundo posita» (Cassiodoro, Exp. in Ps. 28,1) e la società nelle varie epoche che scandiscono i lunghi periodi del fluire della storia, sono tra i problemi più avvincenti che lo storico possa affrontare nella sua indagine, specialmente se affidata a metodo rigorosamente scientifico. I saggi raccolti in questa miscellanea sono dedicati al confronto tra la Chiesa e le istituzioni politiche al vertice della 'Respublica Christiana', nonché ai massimi esponenti della cultura della piena età medioevale, attratti dall'ideale della vita evangelica. La sezione finale del volume contiene i profili di alcune eminenti figure della medievistica contemporanea, maestri ed amici dell'Autore.
55.00

Sulle tracce dell'infanzia

by Gabriella Mangiarotti Frugiuele

publisher: Vita e pensiero

pages: 244

Il volume propone una riflessione sull’infanzia che, valorizzando i contributi delle scienze limitrofe alla sociologia, tocca gli aspetti cruciali della socializzazione, delle istituzioni e dei modelli formativi in un contesto di multimedialità e di alta urbanizzazione. In questo senso offre un contributo per orientarsi in quel complesso discorso sociopsicopedagogico spesso frammentario ed episodico che ruota intorno alla condizione infantile. Occorre infatti mettersi ‘sulle tracce dell’infanzia’ per inoltrarsi alla ricerca e all’identificazione dello spazio sociale fruito e disponibile per quel soggetto ‘scoperto’, ‘scomparso’ e ‘rimosso’ senza il quale non è pensabile un futuro per la società: il bambino. La condizione infantile nella società attuale è attraversata da una certa ambiguità su cui agiscono forze di separazione e di congiunzione: a una valorizzazione spesso apparente si accompagnano fenomeni di abuso o di estraneazione, l’istituzionalizzazione e la segregazione generazionale, l’omogeneizzazione massmediale e la differenziazione/frantumazione nei diversi luoghi del vivere e dei modelli socializzativi. Malgrado l’esplosione di interesse sociale nei confronti dell’infanzia, non sempre risultano chiari il segno e la dinamica di tale interesse né tanto meno le problematiche che esso sottende, comporta, sviluppa ed eventualmente enfatizza, e le prospettive che ne conseguono.
12.50

Plotino e la fondazione dell'umanesimo interiore

by Pietro Prini

publisher: Vita e pensiero

pages: 124

L’indipendenza dell’uomo interiore che, incapace di cambiare il corso degli eventi, può tuttavia porsi al di sopra della sorte, obbedendo alla ragione che è la voce di Dio in lui, è stata insegnata in quella “scuola dell’anima” che Plotino aveva aperto a Roma mentre imperversava la crisi dell’Impero nella metà del III secolo. Il maestro neoplatonico sarà ritrovato alle origini dell’umanesimo moderno – specialmente dopo la traduzione latina delle Enneadi ad opera di Marsilio Ficino cinque secoli fa, a Firenze nel 1492 – ed eserciterà sopra di esso una costante influenza attraverso l’idea semplice e profonda che la contemplazione è ciò che dà consistenza, finalità e forma duratura al fare dell’uomo. Quanto più intensa è la vita interiore dell’uomo, tanti più pieni ed autenticamente civili sono gli effetti operati dalla sua presenza nel mondo. Tale è, in definitiva, la lezione più attuale del neoplatonismo anche per l’uomo dell’epoca della tecnica, del quale da almeno due secoli, dal tempo di Goethe al nostro, i filosofi-educatori della humanitas hanno denunciato la “coscienza infelice” della separazione di sé da sé, l’incapacità di unificare il senso della vita nell’eros del Divino. È quanto la tesi di base di questo libro di Pietro Prini, che ha avuto molto successo e che pubblichiamo in questa collana nella sua edizione definitiva.
13.00

Le parabole evangeliche

by Bruno Maggioni

publisher: Vita e pensiero

pages: 256

Anche agli occhi disincantati dell'uomo d'oggi le parabole evangeliche continuano ad apparire con fascino immutato: è come se
18.00

Lombardia feudale

Studi sull'aristocrazia padana nei secoli X-XIII

by François Menant

publisher: Vita e pensiero

pages: 406

20.00

Il figlio

Una benedizione, un compito

by Giuseppe Angelini

publisher: Vita e pensiero

pages: 208

Che senso ha il figlio nella vita della donna e dell'uomo? Domande come questa un tempo neppure venivano sollevate: l'esperien
18.00

La valle più bella del mondo

Disegni di Franca Trabacchi

by Ezio Franceschini

publisher: Vita e pensiero

pages: 188

16.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.