Your browser does not support JavaScript!

Books of Campa Riccardo

new

L'età dei presagi. Persone, eventi, contesti nella società del cambiamento

by Riccardo Campa

publisher: Carocci

pages: 328

Il volume analizza il cambiamento accelerato, presente nelle decisioni e nei comportamenti, che determina la trasformazione de
32.00

Il convivio linguistico. Riflessioni sul ruolo dell'italiano nel mondo contemporaneo

by Riccardo Campa

publisher: Carocci

pages: 370

Nel mondo globale e postglobale il contatto fra le lingue coinvolge i rapporti tra le società, le economie, le culture
36.00

Vicinanze abissali. L'approssimazione nell'epoca della scienza

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 454

Lo scenario mondiale è caratterizzato da manifestazioni d'insofferenza politica. La scienza e la tecnologia decretano la fine irenica della storia, per inaugurare un percorso tattico, volto a salvaguardare i benefici conseguiti negli ambiti regionali e a renderli operanti a livelli planetari, secondo una strategia conciliatrice dell'abilità individuale e dell'equità distributiva. La legittima committenza del benessere è commisurata al dislivello esistente fra i paesi tecnologicamente avanzati e i paesi depositari delle risorse energetiche (e manuali), necessarie per renderli operanti. L'ingegneria biologica s'industria di adeguare le risposte immunitarie dell'organismo umano alle sfide della realtà geneticamente modificata e comunque rispondente a un modello razionalmente prefigurato. Le dottrine delle propensioni estetiche, confortate dalle variabili del gusto e del desiderio, non rispondono alle aspettative, che si manifestano - sotto forma addirittura fideistica e intransigente - nelle varie regioni del mondo. La difesa del buon senso e contestualmente il rivendicazionismo dei diritti positivi si esplicano con quella forza coesiva, che s'instaura fra le parole e il loro significato, talvolta allegorico e ultimativo, come se fossero espressione di una nuova religione panica, laicamente provvidenziale.
35.00

Ontem. L'elegia del Brasile

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 1151

Sebbene la tradizione accrediti a Jean Cousin, capitano marittimo di Dieppe, la scoperta del Brasile nel 1488, è il portoghese Alvarez Cabral che, il 25 aprile 1500, raggiunge la baia di Porto Seguro e successivamente si addentra in quella che denomina Terra de S. Cruz. La visione elegiaca di un paese dalle dimensioni continentali si coniuga con la congestione istituzionale, preludio della disamina positivistica e liberale, che dall'Europa si espande nell'area americana, nell'intento di coinvolgerla ai sommovimenti ideologici del cosiddetto secolo breve. Il processo di trasformazione dell'economia agro-pecuaria nell'economia industriale si esplica con una serie di accorgimenti strutturali, che conferiscono un particolare rilievo alla configurazione plurietnica e monolinguistica del paese. Il Brasile, responsabile peraltro delle sorti ecologiche del pianeta, affronta le sfide della modernità idealmente armonizzando l'Africa, l'Europa e l'Oriente.
50.00
50.00

Jorge Louis Borges. L'ombra etimologia del mondo

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 248

Nel "secolo breve", che si è appena concluso, alle demoniache abrasioni del suo tessuto connettivo fanno riscontro le provvidenziali enfatizzazioni dell'umanesimo solidaristico, nell'intento di orientare il corso della storia verso la ricognizione del passato per una più efficace interpretazione del presente manifesto. Borges partecipa al convivio ideale con la maestà di un nume di silenzio: le pagine dei suoi capolavori testimoniano, in un itinerario ancora più serrato di quello colloquiale, le caratteristiche della cultura del XX secolo, contratta nelle asperità delle problematiche scientifiche piuttosto che nei salvifici presagi delle certezze borghesi.
18.50

Borìs Leonidovic Pasternàk: l'idillio e la rivoluzione

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 327

La caratteristica della rivoluzione russa - secondo Nikolaj A. Berdjaev - è rappresentata dalla "confessione", dalla testimonianza degli stati d'animo individuali e dalle entusiastiche atmosfere dell'ordinamento istituzionale in grado di sopravanzarli. Il nesso fra la tradizione e l'innovazione si esplica nel Dottor Zivàgo di Borìs Pasternàk con la forza magnetica di una narrazione capace di registrare in chiave profetica l'ineluttabilità dei sommovimenti tellurici dell'epoca tecnologica.
22.30

Le vestigia di Orfeo. Meditazioni in penombra con Jorge Luis Borges

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 589

L'incontro fra l'autore e Jorge Luis Borges costituisce l'occasione per un viaggio attraverso le problematiche più inquietanti del nostro tempo. L'esistenza, la malinconia, la poesia, il tempo, l'azione umana, il romanzo poliziesco, la guerra, la dialettica tra ordine e disordine a partire dai pensatori classici sono alcuni dei temi che i due protagonisti affrontano in questo volume attraverso una meditazione "in penombra". Un viaggio filosofico che, partendo dalle riflessioni comuni nell'intimità della casa di Borges, fa emergere nuove linee di pensiero che vengono percorse da entrambi nei successivi colloqui in Italia.
36.70

Dismisura. Immagini d'America

by Riccardo Campa

publisher: Il mulino

pages: 248

18.60
17.56
24.79

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.