Your browser does not support JavaScript!

Sociology

Etica e scenari di responsabilità sociale

by Guido Lazzarini

publisher: Franco Angeli

pages: 208

L'accresciuta attenzione alla dimensione etica in tutti i campi della vita sociale è una conseguenza delle profonde trasformazioni che stanno avvenendo in questi anni: da una parte il processo di democratizzazione fa sì che ciascun cittadino si senta coinvolto in prima persona nei problemi etici che riguardano l'umanità intera, dall'altra i principi e le regole etiche tradizionali vengono sottoposti ad un radicale riesame, per stare al passo con i profondi mutamenti introdotti dagli sviluppi delle conoscenze tecnico-scientifiche e biomediche. Politica, relazioni sociali, organizzazioni aziendali, distribuzione delle risorse e degrado ambientale, sono campi investiti dalla riflessione etica poiché il carattere generale e necessario dell'etica obbliga a non escludere dalla sua sfera nessun aspetto della vita umana. Nella situazione attuale non può esistere sviluppo senza un'etica che orienti l'agire umano, poiché lo sviluppo è un processo integrale che riguarda aspetti politici, economici, sociali e culturali. Se tale processo non viene orientato da contenuti e obiettivi etici, lascia questioni insolute e produce risultati controversi. Il volume intende ridefinire alcuni principi etici a fondamento dell'agire sociale, alla luce dell'etica della responsabilità condivisa.
21.00

Sesso e amore

by Francesco Alberoni

publisher: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pages: 332

Il sociologo italiano scrive l'ultimo capitolo di una ricerca iniziata nel 1979 con "Innamoramento e amore"
9.20

Etica e globalizzazione

publisher: Città Nuova

pages: 240

La parola "globalizzazione" è ormai entrata nel gergo comune. Se ne parla spesso in riferimento alla produzione dei beni, al mercato, ad internet e, più in generale, alle comunicazioni. Eppure una riflessione generale su tale fenomeno non è stata ancora avviata. Si tratta infatti di un fenomeno recente, irreversibile, estremamente complesso, che rimanda allo stato attuale dello sviluppo storico dell'umanità, e che "chiama in causa" numerose realtà come l'economia, l'informatica, la finanza, l'antropologia culturale, il futuro delle organizzazioni internazionali, la solidarietà, la giustizia internazionale. Il presente volume, grazie al contributo di specialisti di diversi ambiti disciplinari, affronta il fenomeno nella sua complessità, evidenziandone aspetti positivi e negativi al fine di fornire al lettore uno strumento di conoscenza e approfondimento, scritto con un linguaggio che, pur nel rigore scientifico, risulta di facile accessibilità. Il volume contiene contributi di Helen Alford, Marco Aquini, Leonardo Becchetti, Luigino Bruni, Salvino Leone, Alberto Lo Presti, Giuliana Martirani Rocco Pezzimenti, Daniela Ricci.
18.00

Il grande mosaico della società

Persone, beni, sentimenti

publisher: Hoepli

L'obiettivo principale del testo è quello di fornire al lettore gli strumenti utili per comprendere i fenomeni più rilevanti d
32.90

Surrogati di presenza. Media e vita quotidiana

by Franco La Cecla

publisher: Mondadori bruno

pages: 184

Pochi lavori sono stati dedicati all'aspetto "animistico" dei media. Al pari di un tavolino, che traballando richiama le anime dei defunti, essi rappresentano un medium, un mezzo per comunicare con una presenza assente. Il telefono, la radio, il cinema, la televisione, internet postulano una fede piuttosto singolare: che dall'altra parte del ricevitore o dello schermo ci sia "qualcuno" della cui presenza non possiamo dubitare, anche se la sua presenza effettiva non c'è, non è con noi in carne e ossa. Una storia dei media dovrebbe iniziare proprio dalla storia di questa fede e di queste "presenze" che si accettano nella loro evanescente parzialità. Che cos'è diventata oggi questa presenza, e perché è possibile "mediarla?". Quale cambiamento antropologico È dovuto intervenire affinché questa presenza-assenza entrasse nella nostra vita di tutti i giorni? A questi e ad altri interrogativi il libro di Franco La Cecla cerca di dare risposta in una raccolta di saggi frutto delle ricerche compiute negli ultimi cinque anni in diverse parti del mondo: dal fenomeno dei telefonini tra Oriente e Occidente alla diversa percezione della tv ad Hanoi e in Italia, un'interpretazione squisitamente antropologica del fenomeno della comunicazione e delle nuove tecnologie.
13.00

Psicologia del lavoro nelle organizzazioni

by P. Giorgio Gabassi

publisher: Franco Angeli

pages: 368

26.00

Donne: lavoro e politica

publisher: Guerini e associati

pages: 125

L'interesse che la Fondazione ISEC (Istituto per la Storia dell'età contemporanea) coltiva verso la ricerca storica sul ruolo della donna, nella convinzione che l'apertura di questi campi di ricerca costituisca arricchimento della cultura storica e della sensibilità civile e politica, è ben testimoniato dai due lavori qui proposti. Saggi accomunati dalla tematica che si differenziano invece nettamente per i contenuti; lavoro e impegno politico sono stati, lungo l'intero Novecento, motivi di emarginazione, di lotta, di acquisizione di diritti delle donne. Il lavoro come mezzo che emancipa e la politica come luogo in cui si prova la possibilità di una condizione paritaria. Nicoletta Bigatti collabora con l'Istituto di Storia del diritto italiano dell'Università Cattolica di Milano e con la fondazione ISEC. Stefania Voli si è laureata in Storia contemporanea e collabora con l'Istituto Parri Emilia-Romagna.
13.00

Il fantasma dell'uomo macchina. Siamo davvero liberi di scegliere?

by Nunn Chris

publisher: Apogeo

Chi - o che cosa - prende le decisioni che diciamo "nostre"? Le nostre scelte sono dovute esclusivamente alle cellule nervose
15.00

Maschi o femmine? La guerra del genere

by Dale O'Leary

publisher: Rubbettino

pages: 219

L'autore costruisce in questo libro una confutazione delle idee portate avanti dal femminismo radicale che vede le differenze tra i sessi unicamente come un prodotto culturale. Secondo tali teorie lo stesso termine "sesso" andrebbe sostituito con la parola "genere" che non crea alcuna discriminazione e lascia libero l'individuo di fare le proprie scelte in materia di orientamento sessuale senza vincolarlo all'eterosessualità.
14.00

Sesso e temperamento

by Margaret Mead

publisher: Net

pages: 363

In che misura la natura umana è malleabile? In che misura i tratti maschili e femminili sono determinati dal sesso? Secondo Margaret Mead è la cultura, e non la biologia, la forza principale che forma la personalità individuale di maschi e femmine in qualsiasi società. E sono quindi i modelli culturali ad attribuire ruoli e inclinazioni a uomini e donne. "Sesso e temperamento" venne pubblicato per la prima volta nel 1935 ed è considerato un classico dell'antropologia.
11.50

Mito e significato. Cinque conversazioni radiofoniche

by Claude Lévi-Strauss

publisher: Net

pages: 67

Si tratta di un agile percorso attraverso tutti i temi portanti della ricerca di Claude Lévi-Strauss, padre dell'antropologia contemporanea: i miti amerindi e la loro interpretazione, lo strutturalismo, il pensiero dei popoli cosiddetti primitivi, il rapporto tra mito e musica come forme del linguaggio.
6.20

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.