Your browser does not support JavaScript!

Viella: I libri di Viella

Leggi del 1938 e cultura del razzismo. Storia, memoria, rimozione

publisher: Viella

pages: 224

Il filo conduttore che lega i saggi raccolti in questo volume è l'analisi della diffusione del razzismo nell'Italia degli anni
23.00

La Costituzione politica della città. Trento e la sua autonomia (secoli XIV-XVIII)

by Lo Preiato Maria Teresa

publisher: Viella

pages: 456

La costituzione di Trento, dal Trecento fino al tardo Illuminismo, emerge da un ampio spettro di fonti fino ad oggi poco studi
35.00

Corpi invasi e viaggi dell'anima. Santità, possessione, esorcismo dalla teologia barocca alla medicina illuminista

by Brambilla Elena

publisher: Viella

pages: 302

Il Seicento fu, nella Chiesa italiana, un secolo enfatico e splendente, di fede militante, sovraccarica e sfarzosa
29.00

Gramsci. Le culture e il mondo

publisher: Viella

pages: 278

La diffusione degli scritti di Antonio Gramsci ha raggiunto, negli ultimi tre decenni, una vasta dimensione internazionale. Il pensiero di Gramsci circola ampiamente in Europa, nelle Americhe, nel mondo islamico, in India e in Estremo Oriente. In questo volume viene tracciato un bilancio di alcuni recenti indirizzi di ricerca che si sono richiamati all'eredità gramsciana: gli studi culturali britannnici, gli studi post-coloniali statunitensi e i Subaltern Studies indiani.
29.00

Il duello fra Medioevo ed età moderna. Prospettive storico-culturali

publisher: Viella

pages: 160

Il fenomeno del duello a un esame ravvicinato offre molte indicazioni sulla storia della società europea
20.00
20.00

Oltre le città. Assetti territoriali e culturale aristocratiche nella Lombardia del tardo Medioevo

by Andrea Gamberini

publisher: Viella

pages: 224

Città e contado sono i termini di un binomio cruciale non solo nella storiografia, ma anche nella riflessione che la cultura italiana ha prodotto sul passato nazionale, cercando nel Medioevo le radici dei più durevoli assetti politici del paese. Mentre però la città viene assunta, lo scrisse già Carlo Cattaneo, come il "principio ideale delle istorie italiane", il mondo rurale è stato in genere ridotto a terreno di conquista per l'economia, la civiltà, i poteri urbani. Il libro pone in questione questa consolidata distribuzione dei ruoli, innanzitutto ripercorrendo il dibattito storiografico su questa problematica, e poi ridefinendo il contenuto della stessa identità cittadina: non un'incrollabile autocoscienza collettiva, bensì una faticosa costruzione, drasticamente appannatasi in certi luoghi e in particolari frangenti. L'analisi si spinge allora oltre le mura delle città. Il contado non fu, infatti, fra Tre e Quattrocento, lo sfondo inerte del dinamismo urbano, ma una realtà differenziata, popolata dai nuclei del potere signorile, villaggi e borghi economicamente floridi, capaci di entrare in concorrenza con i disegni egemonici delle città e dotati di culture politiche proprie.
24.00

La letteratura latina medievale

by Edoardo D'Angelo

publisher: Viella

pages: 380

29.00

I linguaggi del potere nell'età barocca. Vol. 1: Politica e religione.

Politica e religione

publisher: Viella

pages: 504

48.00

Le radici storiche dell'antisemitismo. Nuove fonti e ricerche

publisher: Viella

pages: 288

Gli studi raccolti in questo volume avviano una riflessione di lungo periodo - dal Medioevo al Novecento - sulle radici storic
30.00
34.00

Donne di potere nel Rinascimento

publisher: Viella

pages: 832

55.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy.
If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy.
By closing this warning, browsing this page, clicking on a link or continuing to browse otherwise, you consent to the use of cookies.

I Agree