Passigli

Il ritorno di Gustav Mahler e altri scritti musicali

Il ritorno di Gustav Mahler e altri scritti musicali

by Stefan Zweig

publisher: Passigli

pages: 103

Quello di Stefan Zweig con la musica non è un rapporto occasionale, ma in qualche modo costitutivo della sua stessa ispirazion
12.00
Dopo l'inverno e altri racconti indediti

Dopo l'inverno e altri racconti indediti

by Kate Chopin

publisher: Passigli

pages: 155

Introdotti da una breve riflessione dell'autrice, "Dopo l'inverno" raccoglie una serie di racconti che vengono per la prima vo
16.50
Viaggio ai confini dell'impero

Viaggio ai confini dell'impero

by Joseph Roth

publisher: Passigli

pages: 129

Il volume raccoglie i reportages del Rotti giornalista scritti in occasione dei viaggi che egli fece nel corso degli anni Vent
10.00
La guerra (1936-1937)

La guerra (1936-1937)

by Antonio Machado

publisher: Passigli

pages: 72

È difficile capire per quale strana ragione la raccolta "La guerra", pur essendo stata pubblicata dallo stesso Antonio Machado
10.00
Poesie per Lou e altri versi d'amore

Poesie per Lou e altri versi d'amore

by Guillaume Apollinaire

publisher: Passigli

pages: 137

Nato a Roma nel 1880 e scomparso precocemente nel 1918 a causa dell'influenza "spagnola" che lo aveva trovato già debilitato i
12.50
Ebrei di campagna

Ebrei di campagna

by Israel J. Singer

publisher: Passigli

pages: 115

Israel Joshua Singer, figlio di un rabbino polacco, autore di celebrati romanzi quali "La famiglia Karnowski" e "I fratelli As
10.00
Meditazione

Meditazione

by Franz Kafka

publisher: Passigli

pages: 71

Vicino all'istmo di Panama, ad Aspinwall, è appena morto lo storico guardiano del faro, e va trovato subito un sostituto dispo
8.00
Nel cielo nero dell'Italia. Poesie e prose

Nel cielo nero dell'Italia. Poesie e prose

by Aleksandr Blok

publisher: Passigli

pages: 151

Aleksandr Blok viaggiò in Italia insieme alla moglie Ljuba nel 1909
18.00
Per diverse ragioni

Per diverse ragioni

by Domenico Brancale

publisher: Passigli

pages: 92

"In una poesia Brancale dice: «Il cuore è perfetto in ogni battito dell'imperfezione», ossia il cuore raggiunge la sua perfett
12.50
Magistratura e politica

Magistratura e politica

publisher: Passigli

pages: 259

I saggi contenuti nel presente volume si pongono l'obiettivo di mettere a fuoco il rapporto fra la "politica" - espressione di
28.00
Le sorelle in aria

Le sorelle in aria

by Rosalba De Filippis

publisher: Passigli

pages: 53

«... La protagonista di questo poemetto, in mezzo al teatro naturale scrutato e sorpreso con grande forza poetica, si fa donna volpe, donna albero, donna collina nel tentativo di comprendere cosa significhi in quel momento o torno di vita, decisivo, ferito, doloroso, essere completamente donna. Guardando le tracce e i movimenti, specie di lei, la volpe, che diviene specchio, sorella, anima quasi. Non è certo la prima volta che in poesia questo tentato rispecchiamento tra momento morale e natura si dispiega con tale forza e sorprendente densità. Ma qui si è come portati all'interno di questo movimento. La de Filippis ha una speciale genialità nel tenerci attoniti e immersi. Riesce a farci vivere quel confronto, dolce ma anche spietato, tra natura umana e natura dall'interno, in movimenti cangianti e vivissimi. Ha versi che ti si piantano nelle costole e pensi: che brava...» (Dalla prefazione di Davide Rondoni)
10.00
Un intenso venire

Un intenso venire

by Marisa Papa Ruggiero

publisher: Passigli

pages: 79

«... Sono - le poesie di questa raccolta - delle stratigrafie, dei calchi, delle sismografie, delle rilevazioni materiali e materiche, che non si chiudono mai in un senso univoco, ma mimano e distendono un fatto che sta avvenendo, ancora, continuamente, come eco e prolungamento e continuazione di una ferita originaria. La terra si eretta, si spacca, si apre in faglie, e nella frattura si produce un'energia sismica, tellurica, che è il vero centro, oscuro, di questa poesia. Inutile sarebbe infatti tentare degli addomesticamenti di un verbo così riluttante a ogni intesa, a ogni adescamento, a qualsiasi minuetto o tentativo di colloquio. Si tratta, invece, di un monologo ansioso e fermentante, anche dove trapeli o si accampi l'esistenza di un 'tu' complementare, sognato o evocato. Il corpo della terra, il corpo di carne si scambiano i ruoli e la scena. E sempre un sommovimento, uno smottamento, uno slittare di strati, un affondare di semi nel profondo, dove il destino si compie, avviene...» (Dalla prefazione di Daniele Piccini)
12.00