Your browser does not support JavaScript!

Graphe.it: I Condottieri

new

Óláfr Tryggvason. Il re vichingo, Apostolo della Norvegia

by Carla Del Zotto

publisher: Graphe.it

pages: 156

Óláfr Tryggvason fu re di Norvegia dal 995 al 1000
15.00

Genserico. Il re dei Vandali che piegò Roma

by Alberto Magnani

publisher: Graphe.it

pages: 104

Genserico è stata una delle figure chiave dell'ultimo periodo di vita dell'Impero romano d'Occidente
15.00

Baldovino IV di Gerusalemme. Il re lebbroso

by Ilaria Pagani

publisher: Graphe.it

pages: 186

Conosciuto come il Re lebbroso, Baldovino IV fu il giovane re di Gerusalemme che, pur se affetto da una gravissima malattia, d
15.00

Enrico Dandolo. La spietata logica del mercato

by Maria Carolina Campone

publisher: Graphe.it

pages: 204

Enrico Dandolo (1107-1205) fu l'artefice del «dirottamento» da Gerusalemme a Bisanzio della quarta crociata (1202-1204) che po
15.00

Carlo Zen. L'eroe di Chioggia

by Nicola Bergamo

publisher: Graphe.it

pages: 168

Carlo, della famiglia Zen, che leggenda vuole fosse imparentata con gli Imperatori bizantini Leone ii e Zenone, iniziò il suo
15.00

Menandro il Conquistatore. Il re greco che soggiogò l'India

by Mirko Rizzotto

publisher: Graphe.it

pages: 200

Nel II secolo avanti Cristo i Greci iniziarono la loro più grande avventura nella lontana India, guidati da un giovane e valor
15.00

Riccardo Cuor di leone. La maschera e il volto

by Roberto Romano

publisher: Graphe.it

pages: 168

Nell'immaginario collettivo, dentro e fuori della Gran Bretagna, Riccardo I "Cuor di Leone" è assurto a simbolo dello chevalier sans peur et sans reproche. Fu uno dei più grandi condottieri inglesi, un soldato di altissimo valore e di ineguagliabile ardimento; sempre fra i primi, con l'esempio trascinava i suoi uomini a nuovi atti di eroismo. Quest'immagine stereotipata, veicolata dalle ballate anglo-sassoni, ha trovato la sua più compiuta sublimazione letteraria nell'Ivanhoe di sir Walter Scott, ma l'indagine storiografica ha, da tempo, di molto sfrondato tali romanticherie. In questo libro si viene a dimostrare che, nei fatti, Riccardo dovette indossare una "maschera" - che egli stesso si impose, data la sua personale posizione - del re cristiano, generoso, benefattore, mistico soldato della Crociata, sotto la quale stava il "volto" autentico di un normanno, crudele, selvaggio, sanguinario, volubile, avido di ricchezze. Le sue azioni, nel bene e nel male, risentono del contrasto fra essere e apparire, fra il suo status di re e i suoi impulsi celati. Talora prevaleva la maschera, talora il volto: donde l'evidente contraddittorietà dei suoi comportamenti.
15.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy.
If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy.
By closing this warning, browsing this page, clicking on a link or continuing to browse otherwise, you consent to the use of cookies.

I Agree