Il mulino: Le vie della civiltà

Storia della finanza internazionale. Dalle origini a oggi

Storia della finanza internazionale. Dalle origini a oggi

by Larry Neal

publisher: Il mulino

pages: 412

La finanza internazionale fa la sua prima sorprendente apparizione nelle incisioni cuneiformi dell'antica Babilonia
28.00
Il cammino e le orme. Industria e politica alle origini dell'Italia contemporanea

Il cammino e le orme. Industria e politica alle origini dell'Italia contemporanea

by Patrizio Bianchi

publisher: Il mulino

pages: 215

Il volume esplora le vicende istituzionali del Regno d'Italia, viste come una sorta di laboratorio delle trasformazioni che an
18.00
L'Unione Europea. Una storia economica

L'Unione Europea. Una storia economica

by Francesca Fauri

publisher: Il mulino

pages: 281

Questa storia economica della Ue delinea nella prima parte gli anni che vanno dal Piano Marshall alla nascita della Cee (1957)
23.00
Letteratura greca

Letteratura greca

publisher: Il mulino

pages: 652

Lo sviluppo storico della letteratura greca antica passa attraverso una lunga fase - prima orale, poi scritta - in cui si succ
35.00
Storia dell'Egitto. Dalla conquista araba a oggi

Storia dell'Egitto. Dalla conquista araba a oggi

by Massimo Campanini

publisher: Il mulino

pages: 278

Il libro traccia una sintesi della storia egiziana dal 642 d
20.00
Il libro di Giobbe

Il libro di Giobbe

by Mark Larrimore

publisher: Il mulino

pages: 184

«C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe, uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male»: è il primo versett
18.00
Storia minima della popolazione del mondo

Storia minima della popolazione del mondo

by Massimo Livi Bacci

publisher: Il mulino

pages: 351

Come si determina, nelle varie epoche, la dinamica demografica? Come influiscono su di essa mutamenti climatici e catastrofi naturali, epidemie e guerre, migrazioni e sviluppo economico, tecnologia e cultura? La scomparsa di interi popoli nel corso della storia dimostra che non esiste un meccanismo di regolazione automatica tra il livello delle risorse e quello della popolazione. Nel tracciare la storia della popolazione mondiale dal neolitico ai nostri giorni, Livi Bacci illustra per il futuro anche le implicazioni che l'accelerato sviluppo demografico che porterà due miliardi e mezzo di persone in più in una sola generazione avrà per la stabilità sociale interna dei paesi, per i rapporti di forza tra nazioni e per l'ambiente.
26.00
Mezzo secolo di filosofia italiana. Dal secondo dopoguerra al nuovo millennio

Mezzo secolo di filosofia italiana. Dal secondo dopoguerra al nuovo millennio

by Massimo Ferrari

publisher: Il mulino

pages: 311

Nella storia della filosofia italiana la fine della Seconda guerra mondiale apre una fase ricca di fermenti, idee e dibattiti che portano la cultura del paese fuori dall'isolamento che l'aveva caratterizzata negli anni del fascismo e della massima influenza dell'idealismo. Il volume ricostruisce cinquant'anni di pensiero filosofico in Italia: l'eredità dell'idealismo, le vicende della filosofia cattolica, l'ascesa e il declino del marxismo, il neoilluminismo e il rinnovamento della storiografia filosofica, il pensiero negativo e quello debole, l'apertura al linguaggio della scienza. Nella storia recente, infine, si assiste alla diffusione della filosofia analitica e al dibattito sulla bioetica.
22.00
La filosofia in Italia al tempo di Dante

La filosofia in Italia al tempo di Dante

publisher: Il mulino

pages: 291

Tra la fine del Duecento e l'inizio del Trecento la filosofia fece ritorno in Italia dopo un'eclissi durata più di settecento anni. Decisiva fu l'apertura a Bologna dei nuovi corsi di logica e filosofia per gli studenti di medicina. I maestri che vi insegnavano si dichiaravano philosophi e della philosophia difendevano l'autonomia rispetto alle altre scienze. Il libro racconta la storia di questa straordinaria e fortunata stagione culturale, ricostruendo il mondo intellettuale di filosofi, medici, letterati e predicatori che agivano in un paesaggio cittadino vivace e complesso, tra aule universitarie, corti signorili e biblioteche conventuali.
23.00
Le forme del libro. Dalla tavoletta cerata all'e-book

Le forme del libro. Dalla tavoletta cerata all'e-book

by Marco Cursi

publisher: Il mulino

pages: 285

Il volume ripercorre la storia delle principali forme librarie dall'antichità romana fino a oggi attraverso le innovazioni che si sono succedute nei supporti (legno, papiro, membrana, carta), nelle tipologie (tabula, rotolo, codice, libro a stampa), nelle figure professionali impegnate nella produzione (copista, miniatore, compositore, tipografo), nelle pratiche di elaborazione, ricezione e circolazione del testo presso il pubblico dei lettori. La rivoluzione digitale e l'avvento dell'e-book hanno scisso il binomio finora indivisibile tra il piano del testo e quello del libro, rendendo possibile la realizzazione dell'antico sogno di una biblioteca universale capace di contenere l'intero patrimonio scritto dell'umanità.
24.00
La bottega dello scienziato. Introduzione al metodo scientifico

La bottega dello scienziato. Introduzione al metodo scientifico

publisher: Il mulino

pages: 224

Nel senso comune i risultati delle scoperte scientifiche suscitano stupore e meraviglia non meno che incomprensione, mentre verso gli scienziati che li hanno ottenuti si nutre una sorta di ammirata reverenza. Fuori dal mito, come lavorano gli scienziati? Qual è il loro metodo? È quanto ci fa capire il libro che, dopo aver introdotto il concetto di teoria scientifica attraverso pochi semplici esempi (uno fra tutti: la teoria eliocentrica), ci accompagna nella bottega dello scienziato, descrivendo non il suo prodotto finito, ma alcuni degli strumenti usati per costruirlo.
18.00
Storia della cultura fascista

Storia della cultura fascista

by Alessandra Tarquini

publisher: Il mulino

pages: 248

Nel tratteggiare l'universo culturale fascista questo libro segue tre direttrici: la politica culturale del regime, la condizione delle diverse arti e discipline, l'ideologia che contrassegnò lo stato totalitario. Guardando alla politica culturale messa in atto dal partito e dal governo fascista l'autrice individua le scelte della classe dirigente al potere in Italia dal 1922 al 1945; concentrandosi sugli intellettuali e sugli artisti chiarisce la portata del contributo da essi fornito al fascismo. Viene così delineata l'ideologia fascista come un sistema di visioni, di ideali e soprattutto di miti, capace di orientare l'azione politica e di promuovere una precisa concezione del mondo.
19.00