Your browser does not support JavaScript!

Laterza: Contromano

Targa Florio. Le Madonie e la gara più bella

by Francesco Terracina

publisher: Laterza

pages: 136

La Targa Florio è nata nel 1906 e si disputa tutt'ora
14.00

Bari calling

by Pierluigi De Palma

publisher: Laterza

pages: 168

"Bari calling" è un racconto generazionale, una irriverente ballata rock ispirata dall'unica città al mondo che può vantare un
14.00

Trieste selvatica

by Luigi Nacci

publisher: Laterza

pages: 196

Non più dighe, palazzi di banche, castelli di imperatori
14.00

Palermo è una cipolla. Remix

by Roberto Alajmo

publisher: Laterza

pages: 165

Ogni libro dovrebbe avere almeno l'aspirazione di essere eterno
13.00

Gomito di Sicilia

by Giacomo Di Girolamo

publisher: Laterza

pages: 124

Giacomo Di Girolamo ci racconta un pezzo di Sicilia finora rimasto inesplorato, quell'angolo estremo che è la provincia di Tra
13.00

Catania non guarda il mare

by Daniele Zito

publisher: Laterza

pages: 138

Catania è l'odore del mercato del pesce, le luci frastornanti della festa di sant'Agata, lo sciabordio del mare, il rollio del
13.00

Parigi lato ferrovia

by Alessandro Perissinotto

publisher: Laterza

pages: 142

Le città sono come le case: c'è un lato ufficiale, presentabile, fotografabile, e un 'lato ferrovia', che è quello che permett
13.00

Vita ardimentosa di una prof

by Isabella Pedicini

publisher: Laterza

pages: 132

«FIT, TFA, PAS, GAE, TIC, PTOF, PON, BES: l'iniziazione alla setta scolastica è innanzitutto di tipo linguistico
14.00

Genova macaia. Un viaggio da Ponente a Levante

by Simone Pieranni

publisher: Laterza

pages: 147

Genova è un alto e un basso continuo, è un infinito salire e scendere
14.00

Live in Pompei

publisher: Laterza

pages: 125

"Pensa come doveva essere prima che scoppiasse", dice Camilla a mezza voce al fratello. Un po' di paura il vulcano gliela mette anche adesso. Hanno capito che un giorno di quasi duemila anni fa ha sputato fuoco, e fumo, e roccia per tre giorni, come un drago inferocito. A Pompei i bambini saltano da una pietra all'altra facendo finta di schivare gli escrementi dei cavalli antichi. Impazziscono di gioia all'idea dei grandi vasi messi a disposizione dei passanti per fare pipì che i lavandai usavano per smacchiare i vestiti. Scoprono il pane dell'ultimo giorno di Pompei, che ha le stesse forme di quello che vedono in tavola oggi. Di casa in casa, attraversiamo strade e vicoli e l'esplorazione di un passato comune diventa per adulti e bambini l'occasione per una profonda scoperta di sé e degli altri.
13.00

Pantelleria. L'ultima isola

by Giosuè Calaciura

publisher: Laterza

pages: 98

Pantelleria è bellezza. Esuberante di venti, di mare, di odori. Di vulcano. La sua natura estrema, nei millenni, ha costretto a trovare soluzioni, a contendere, pietra dopo pietra, terra alla lava, a opporre intelligenza alla ferocia dello scirocco e del maestrale. Isola di approdi perenni: è stata fenicia, romana, bizantina, araba, normanna, spagnola. Pantelleria è un confine non solo geografico, è una frontiera che accoglie, è un luogo che ci ricorda quanto sia fragile e al tempo stesso eccezionale la condizione umana.
12.00

Nella valle senza nome. Storia tragicomica di un agricoltore

by Antonio Leotti

publisher: Laterza

pages: 129

"Non sono neanche a metà del guado, mi chiedo, a dispetto della fulgida retorica sul ritorno alla sana vita di campagna, se ne uscirò mai vivo". Il diario sentimentale di un agricoltore alle prese con la vita quotidiana in una valle. Che è senza nome perché è tutte le valli d'Italia.
12.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.