Your browser does not support JavaScript!

Libri di Marilisa D'Amico

Una parità ambigua. Costituzione e diritti delle donne

by Marilisa D'Amico

publisher: Cortina raffaello

"Nasce finalmente una democrazia di donne e di uomini": così Teresa Mattei, la più giovane costituente italiana, celebrava l'a
27.00

Lezioni di diritto costituzionale

publisher: Franco Angeli

pages: 572

Il volume è destinato agli studenti universitari che per la prima volta affrontano lo studio del diritto costituzionale ed è i
46.00

Lezioni di diritto costituzionale. Fonti e parlamento

publisher: Franco Angeli

pages: 212

Il volume è destinato agli studenti universitari che per la prima volta affrontano lo studio del diritto costituzionale ed è i
20.00

I diritti annegati. I morti senza nome del Mediterraneo

publisher: Franco Angeli

pages: 128

Solo nel 2015, più di un milione di migranti ha tentato di attraversare il Mediterraneo per arrivare sulle coste europee. Oltre 3.000 di loro sono morti o scomparsi durante il viaggio: cadaveri che rimangono spesso sommersi, e, anche se recuperati, restano senza nome, senza storia. Infatti, negli ultimi 15 anni oltre 30.000 migranti sono morti nelle acque del Mediterraneo: più del 60% giace sepolto, senza identità. Come dare un nome a questi morti? Esiste un dovere giuridico che impone il recupero e l'identificazione di questi corpi? Come garantire il diritto delle famiglie a conoscere il destino dei propri cari? Quali sono le ripercussioni della mancata identificazione sulle famiglie? Due team di ricerca dell'Università degli Studi di Milano cercano di rispondere a questi interrogativi nel volume "I Diritti annegati", partendo dall'esperienza di medici legali e "forensic scientists" che "sul campo" hanno sperimentato negli ultimi anni difficoltà e vuoti normativi che gravitano intorno al mondo dei cadaveri senza identità e offrendo, in un'ottica multidisciplinare, un'analisi delle principali problematiche giuridiche connesse al tema delle migrazioni verso l'Europa. "I Diritti annegati" vuole anche essere una denuncia per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica, della politica, delle Istituzioni nazionali ed europee su un fenomeno drammatico che tocca nel profondo i nostri principi costituzionali, i quali non tollerano ingiustificate distinzioni dettate dal solo fatto di essere nati a nord o a sud del Mediterraneo.
17.00

Diritti traditi. La Legge 40 cambiata dai cittadini

publisher: L'Asino d'oro

pages: 230

La legge 40 del 2004 in materia di procreazione medicalmente assistita può essere considerata il simbolo della difficoltà nel nostro paese di affrontare in modo adeguato temi e questioni che incidono sulla salute, sull'esistenza delle persone e sui loro progetti di vita, nonché sul rapporto con la medicina e l'evoluzione scientifica. Ci sono voluti dieci anni per ristabilire un giusto equilibrio dei diritti e degli interessi coinvolti e tutelati dalla nostra Carta costituzionale, come il diritto alla salute e il diritto di autodeterminazione, l'autonomia e la responsabilità del medico, la laicità e il pluralismo che sempre devono essere garantiti dal legislatore. Ciò è stato possibile grazie alla tenacia e al coraggio di una pluralità di soggetti, tra cui coppie infertili, associazioni di pazienti, avvocati, giuristi, medici, biologi, sociologi e scienziati. In questo volume le autrici hanno scelto di raccontare il lungo e articolato percorso che è stato necessario per arrivare alla modifica della legge 40, arricchendolo con le testimonianze dirette dei soggetti coinvolti e i testi delle sentenze della Corte costituzionale.
12.00

Laicita` E` Donna (la)

by Marilisa D'Amico

publisher: Asino d`oro

Questo volume traccia un quadro dei principali nodi italiani che legano indissolubilmente il cammino della piena realizzazione
12.00

Diritto costituzionale

Con espansione online

publisher: Franco Angeli

pages: 304

Il manuale si rivolge a tutti gli studenti, che per la prima volta affrontano lo studio del Diritto costituzionale
33.00

Laicità per tutti

publisher: Franco Angeli

pages: 112

Costruire una politica nuova vuole dire molte cose: certamente vuole dire essere coscienti che la mediaticità, l'apparenza, lo slogan sono necessari strumenti di comunicazione, ma non possono costituire la struttura portante di un messaggio politico ed ideale vero e profondo. Occorre tornare a riflettere, ad indagare, a confrontarsi perché la politica nuova sia insieme di idee, di progetti, di percorsi. Negli ultimi anni in Italia si è molto parlato di laicità, la discussione ha anche diviso le forze politiche al loro interno, ma troppo spesso ha prevalso la logica del proclamare verità assolute e precostituite solo per cercare consensi, e per contrapporsi strumentalmente. Questo libro va nella direzione opposta. Le autrici, partendo dalla convinzione che la laicità sia "quella casa comune in cui i cittadini, credenti e non credenti, si riconoscono nel metodo e nelle proprie, diverse, visioni della vita, senza tentare di prevaricare gli uni rispetto agli altri", propongono che nella società si sviluppi a tutto tondo "un metodo laico", inteso quale "promozione dell'apertura, della tolleranza e della libertà di azione nelle diverse sfere della vita pubblica". Con le testimonianze di Monica Fabris, Alessandra Kustermann e Cinzia Sasso, questo libro intende tracciare un percorso nella costruzione di una nuova Italia laica: laica nei diritti, nelle professioni, nella cultura. Laica per tutti i cittadini.
14.50

La cicogna e il codice. Fecondazione assistita, riflessioni e prospettive

publisher: Franco Angeli

pages: 160

"Al fine di favorire la soluzione dei problemi riproduttivi derivanti dalla sterilità o dalla infertilità umana...." così nel 2004 si presentava, con il suo articolo 1, la legge 40 sulla fecondazione medicalmente assistita. Ma poi si leggeva e si scopriva subito che il vero fine non era curare la malattia, ma sacralizzare I'embrione, imponendo divieti e limiti contrari a tutta la cultura medica e scientifica. Le coppie che cercavano un bambino, i loro medici, le associazioni che le sostengono hanno dovuto fare una lunga strada per superare tutta questa ragnatela di restrizioni e di impedimenti. Ci sono voluti cinque anni: partiti dai tribunali di tutta Italia, si è arrivati alla Corte Costituzionale che, con la nota sentenza 151, ha rimesso molte cose a posto ed ha consentito, come ha detto un grande ginecologo, che il medico potesse ricominciare a fare il medico. Gli autori, membri del collegio nazionale di avvocati che ha difeso le coppie davanti alla Corte, ripercorrono tutte le tappe di questa battaglia per la difesa della laicità e per l'affermazione del diritto alla salute, con particolare attenzione alle opposte tematiche culturali, quelle che condizionarono il legislatore del 2004 e quelle che convinsero il giudice del 2005.
22.00
24.79

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.