Your browser does not support JavaScript!

Nuova ipsa: Mnemosine

Maternità negata. La vulnerabilità femminile nella Cina antica. Con il dramma «Il cerchio di gesso» di Li Hing-Tao

by Alberto Jori

publisher: Nuova ipsa

pages: 264

Il dramma cinese che qui pubblichiamo, "Il cerchio di gesso" di Li Hing-Tao, non è soltanto uno dei capolavori del teatro cine
16.00

Con gli occhi di Franca. Diario del tramonto dei Florio

by Salvatore Requirez

publisher: Nuova ipsa

pages: 280

Franca Iacona di San giuliano è una ragazza fortunata, ha sposato lo scapolo più ambito e ricco della città, forse anche d'Ita
17.00

Senza nome

by Giovanni Merenda

publisher: Nuova ipsa

pages: 124

In un imprecisato paese del Sud abita un ragazzo solo, il suo nome è un mistero, la sua famiglia non è mai esistita, l'unico amore che conosce è quello a pagamento. Un avvenire piatto e senza speranze gli si profila davanti, ma un uomo cambia il corso delle cose: l'Ingegnere. Nessuno sa da dove venga né chi sia veramente, si fa vivo solo un paio di mesi all'anno per villeggiare nella grande casa che possiede in paese. Quest'uomo decide di assoldare il protagonista, dapprima come muratore, poi iniziandolo ad una scuola speciale.
12.00

Kennedy e Berlusconi. Lo stesso destino?

by Pascal Schembri

publisher: Nuova ipsa

pages: 152

La dichiarazione in apertura tende ad annoverare il saggio tra le opere di fantasia per salvaguardare l'autore da eventuali conseguenze, in un mondo e in un.epoca in cui la "storia vera" è diventata un marchio di qualità. L'uomo civile rifugge la violenza ma ne parla volentieri quando si tratta di fatti politici. Gli Stati sono retti da sistemi legislativi che alla fine poggiano su forze di polizia e organi preposti alla repressione anche violenta di comportamenti socialmente condannabili. Le regole delle nazioni sono maturate spesso attraverso fatti di sangue che hanno lasciato il segno nella storia di un popolo e dei suoi governi, spingendo la società verso ulteriori azioni e reazioni, accomodamenti utili a costruire un'idea coerente di crescita comunitaria. L'attentato è una ferita che difficilmente si rimargina. L'indagine di Schembri sembra voglia fare il punto sull'argomento al fine non di favorire, bensì di evitare avvenimenti luttuosi.
12.00

Vita mondana e mano nera nella Palermo della Belle Époque

by Vincenzo Prestigiacomo

publisher: Nuova ipsa

pages: 152

Ambientato a Palermo tra fine '800 e inizio '900, descrive la follia dilapidatrice di una nobiltà che riceve regnanti e magnati dell'alta finanza organizzando cene e feste da ballo che contrasta con la miseria dei vicoli che circondano le case patrizie. Nella cronaca mondana donna Franca Florio occupa sempre la copertina, stupisce non soltanto per l'avvenenza, ma anche per lo stile di vita e l'esclusivo abbigliamento all'ultimo grido. La sua antagonista è la duchessa Marianna Alagona. In questa città dalle mille contraddizioni, ma affascinante, vivono allegramente politici corrotti appoggiati da una mafia spietata che spedisce lettere di scrocco alle famiglie più facoltose di Palermo. Tra i protagonisti del romanzo dal genere giornalistico-letterario, un monaco, fin troppo intraprendente, isolato nel monastero ma abile a dialogare con onorevoli, malavitosi e gente del popolo. Il Novecento si apre con alcuni onesti amministratori che sanno spendere il denaro pubblico e vede il diffondersi dell'attività ludica. Nel frattempo il sequestro di una adolescente e tre inquietanti omicidi vengono a sconvolgere la vita quotidiana di Palermo, non più "felicissima".
12.00

C'era una volta Vucciria

by Giacomo Cimino

publisher: Nuova ipsa

pages: 170

Come in un racconto fiabesco la Vucciria (il noto antico mercato di Palermo) che l'autore ci consegna non può che essere quella del "c'era una volta". Una volta, quando? Inevitabilmente nel tempo della memoria di un testimone che ne ha seguito le vicende incarnate nel suo vissuto personale e in quello della sua famiglia, nella culla protettiva del quartiere, madre di mille e una storia, tutte degne di una narrazione.
12.00

Il condominio

by Ezio Trapani

publisher: Nuova ipsa

pages: 80

10.00

Musica dai saloni. Suoni e memorie dei barbieri di Sicilia

publisher: Nuova ipsa

pages: 168

Non v'è studioso o cultore di musica popolare siciliana che non si sia imbattuto nelle melodie provenienti dai "saloni", nei ritornelli delle fisarmoniche, dei mandolini e dei violini, nonché negli accordi di chitarre risuonanti nelle vecchie sale da barba dei paesi, luoghi di ritrovo e di incontro per naturale antichissima elezione. Le occasioni d'ascolto della musica dei barbieri si offrivano spontanee, fino a qualche anno fa, nei piccoli comuni dell'isola allorquando si fossero percorsi i centri storici, dove erano allocate le antiche botteghe gestite da incanutiti personaggi, quasi sempre occhialuti, con montature pesanti e scure, adorni di camici bianchi spesso ridotti a gabbanelle, dai quali trasparivano ordinatissimi vestiti, talvolta un po' lisi e tuttavia corredati da accessori (cravatte, gilet, polsini) indicativi di scelte selettive e identificative di un ceto tendente, se non agognante, ai livelli medio-alti della società. (dal prologo di Andrea Camilleri e nota di Sergio Bonanzinga)
20.00

Uomini e donne. Le donne di Nenè-La villa dell'inganno

by Angelo Vecchio

publisher: Nuova ipsa

pages: 130

Due storie "siciliane", radicate in un preciso contesto temporale e culturale da cui traggono la loro particolare coloritura e il loro specifico significato, due storie al cui interno l'ambientazione risulta alla fine determinante. Nella prima Nenè Arena, un pescatore del mare africano che si adatta un po' a tutti i mestieri, possiede uno sguardo magnetico che eccita e soggioga l'eros delle donne con le quali viene a contatto. John Spadaro de La villa dell'inganno è "poco più di un ragazzo quando mette per la prima volta piede in Sicilia". È il 10 luglio del '43 e John fa parte di un piccolo commando alleato che dovrebbe essere paracadutato alle falde dell'Etna per far esplodere un deposito di munizioni e invece si ritrova proprio al centro dei combattimenti nella piana di Catania. Qui conoscerà il barone di Valguarnera, col quale avrebbe dovuto prendere contatto, e soprattutto le figlie, Mafalda dagli occhi verdi e Giuseppina silenziosa e sensuale.
8.00

Cursa. Tormento ed estasi di un pilota alla Targa Florio ('A)

by Giuseppe Pitrone

publisher: Nuova ipsa

pages: 520

In queste pagine prende corpo l'epopea piena di fascino e di memorie della più antica corsa su strada del mondo. Attraverso l'umanissima e singolare vicenda del suo personaggio principale "'A cursa" fa rivivere, infatti, il moderno mito della gloriosa e indimenticabile Targa Florio. E il racconto si fa subito epico non solo per le esaltanti e memorabili imprese dei suoi numerosi e valorosi protagonisti, ma per la singolare e anch'essa leggendaria figura del suo primo fondatore, Vincenzo Florio, e per la sua capacità di interpretare le aspirazioni di un intero popolo che nella corsa in automobile tra le sue pianure e le sue montagne riconosce qualcosa che appartiene al suo spirito indomito, avventuroso e pieno di coraggio.
19.00
8.00

La terra del caos

by Vito Mercadante

publisher: Nuova ipsa

pages: 160

12.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.