Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Bollati Boringhieri: Nuova Cultura - Introduzioni

Rivolta e rassegnazione

Sull'invecchiare

by Améry Jean

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 149

Solitamente ci affrettiamo a togliere dalla vista ogni segno o richiamo della nostra debolezza, della nostra mortalità, e ciò
17.00

La bellezza in fotografia

Saggi in difesa dei valori tradizionali

by Adams Robert

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 84

Adams è tra i pochi fotografi di oggi a volersi confrontare direttamente con problemi e termini "inattuali" come bellezza, ver
16.00

La conoscenza accidentale

Apparizione e sparizione delle immagini

by Didi-Huberman Georges

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 243

Alla strada maestra del metodo, si sa, convengono ordine, precisione e principi distintivi
28.00

Straniero a me stesso

Tutte le mie vite di etnologo

by Auge` Marc

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 176

Badate, non è un'autobiografia, avverte Marc Augé in apertura del libro
16.00

Linee di confine

Filosofia e postcolonialismo

by Fornari Emanuela

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 167

I cosiddetti "studi postcoloniali", avviati negli anni ottanta del secolo scorso negli Stati Uniti e diventati presto un grand
16.00

Oro, cannibali, carrozze. Il Nuovo Mondo nei «Saggi» di Montagne

by Carlo Montaleone

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 275

Era trascorso un secolo esatto dalla scoperta dell'America quando morì Michel de Montaigne, il primo dei moderni a registrare, come un sismografo ultrasensibile, la dirompenza di quell'evento sugli spalti mentali dell'Occidente. Con la geografia planetaria, ne uscì scossa l'idea stessa di umanità. Senza condividere il fremito religioso di chi acclamava nell'impresa un'occasione cristianissima, ma senza neppure arruolarsi tra i precursori dell'antietnocentrismo ingenuo, Montaigne ispezionò attraverso la prospettiva americana il groviglio della modernità appena inaugurata. Filosofo atipico, insofferente di qualsiasi dottrina e sospettoso di ogni epica del pensiero, riteneva la ragione abbastanza inferma da necessitare dell'attrito dei fatti, di qualsiasi natura fossero. E nella conquista del Nuovo Mondo i fatti su cui esercitare il giudizio erano massacri e predazioni, perfettamente riconoscibili nonostante la trasfigurazione operata da una fraudolenta teologia dell'oro. L'effetto America in Montaigne non avrebbe potuto trovare un interprete più congeniale di Carlo Montaleone, capace di perlustrare "Dei cannibali" e "Delle carrozze" - due testi famosissimi e piuttosto enigmatici dei "Saggi" - attingendo a una sua duplice, rara consuetudine: con lo stile argomentativo di un filone scettico che relativizza tutto, perfino l'atto del dubitare, e con una letterarietà raffinata, che esige la perizia più sottile.
17.50

Italia in opera

La nostra identità attraverso le arti visive

by Pietromarchi Bartolomeo

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 201

Non esiste paese al mondo che abbia stimolato l'arte al pari del nostro
16.00

La ragione della storia

Per una filosofia della storia come scienza

by Pasquale Gianluigi

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 302

La storia ha un andamento tortuoso, a volte incomprensibile
18.00

Il socialismo degli imbecilli. Propaganda, falsificazione, persecuzione degli ebrei

by Michele Battini

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 322

Il libro mette a fuoco una cesura determinante nella storia della tradizione antigiudaica europea: la rottura intervenuta dopo la prima emancipazione giuridica degli ebrei, in conseguenza della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino nel 1789. Con lo Stato liberale e l'economia di mercato, lo stereotipo dell'accusa di usura si trasforma in un tipo di anticapitalismo che fa degli ebrei i capri espiatori delle crisi economiche. Scrittori antilluministi, come Bonald, cattolici intransigenti, come Drumont, attaccano lo Stato di diritto e individuano negli ebrei coloro che hanno tratto vantaggio dall'avvento delle libertà moderne. Con Toussenel e Proudhon il paradigma si diffonde anche in alcuni settori del movimento operaio europeo e, negli ultimi decenni del XIX secolo, con la depressione economica, viene rilanciato con enorme fortuna, soprattutto in Francia. L'anticapitalismo antiebraico dilaga in Europa occidentale: a Vienna con i cristiano-sociali e in Germania con le leghe antisemite, e si manifesta all'inizio del Novecento pure in Italia. La vicenda del paradigma antiebraico illumina anche la preistoria dei Protocolli dei savi anziani di Sion, il falso sulla presunta cospirazione ebraica per la conquista del potere mondiale: i testi della propaganda fornirono materiali, figure, argomenti e linguaggio politico per la fabbricazione di quel documento, ma il mito del complotto ebraico costituì un evento reale, che manipolò per decenni la psicologia collettiva.
18.00

Einstein secondo me

 

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 200

Tutti conosciamo Einstein, o almeno pensiamo di conoscerlo: il genio incompreso nascosto nell'oscuro ufficio brevetti di Berna
19.00

Come le lucciole. Una politica della sopravvivenza

by Didi-Huberman Georges

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 100

Ogni essere vivente emette flussi di fotoni
16.50

Naufragi

Immagini romantiche della disperazione

by Guille`n Esperanza

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 104

Ci sono immagini che rimangono conficcate nella mente, che attraggono e terrorizzano allo stesso tempo, che ipnotizzano lo spe
13.00

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.