Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Emi

I care ancora. Con VHS

publisher: Emi

23.50

Geografia del supermercato mondiale. Produzione e condizioni di lavoro nel mondo delle multinazionali

publisher: Emi

pages: 144

La popolazione del mondo si sta dividendo sempre più in due categorie: gli arricchiti e gli impoveriti. Ti piaccia o no, tu sei fra gli impoveriti e... ci rimarrai! Negli ultimi anni, il prezzo del caffè sul mercato internazionale è sceso continuamente, ma il prezzo al consumo è rimasto invariato o è cresciuto. Ai contadini che lo producono spetta il 3-4045 del prezzo finale. È giusto? "Per voi consumatori del Nord le banane sono tutte uguali. Ma per noi lavoratori del Sud sono diverse... Ogni volta che mangiate una banana chiedetevi in che condizioni è stata prodotta, aiutate la nostra liberazione con le vostre scelte d'acquisto!". Viviano nel "villaggio produttivo globale". Vuol dire che le grandi imprese possono spostare la produzione, i prodotti e il denaro in qualsiasi parte del mondo, senza regole e senza ostacoli. Lo chiamano "libero mercato"! Non c'è da stupirsi che la giungla del "subappalto" ricorra anche al lavoro dei bambini, perché essi sono indifesi e possono essere pagati ancor meno degli adulti! Effetto serra, buco dell'ozono, inquinamento chimico... Le multinazionali ne sanno certo qualcosa più di noi! Questo, e tante altre cose, vuol dire "geografia del supermercato mondiale". È giusto sapere l'altezza dei monti e la lunghezza dei fiumi, ma è più importante conoscere come vivono e perché milioni di persone sulla terra.
10.33

Paolo Manna. Fondatore della Pontificia unione missionaria

by Piero Gheddo

publisher: Emi

pages: 446

Paolo VI l'ha definito "uno dei più efficaci promotori dell'universalismo missionario nel secolo XX". Nato ad Avellino nel 1872, sacerdote del Pime nel 1895, parte per la Birmania e ritorna nel 1907 ammalato di tubercolosi: si definisce "un missionario fallito". Nel 1909 diventa direttore di "Le Missioni Cattoliche" (oggi "Mondo e missione"), nel 1914 fonda "Missionari del Pime", nel 1916 l'"Unione missionaria del clero" (oggi Opera pontificia) e nel 1919 "Italia Missionaria"; dal 1924 al 1934 superiore generale del Pime, dal 1943 fino alla morte (1952) superiore regionale dell'istituto nel meridione d'Italia, dove fonda il mensile "Venga il Tuo Regno" (1945). Autore di volumi rivoluzionari, sulla vocazione missionaria, l'unione dei cristiani, la spiritualità e il metodo missionari, Manna è stato un grande animatore della Chiesa italiana, alla quale ha dato forti orientamenti (ad esempio la responsabilità missionaria delle diocesi e dei sacerdoti), poi confermari dalla "Fidei Donum" di Pio XII (1957) e dal Concilio Vaticano II. Paolo Manna ha soprattutto lasciato un forte segno di santità. Il 4 novembre 2001 Giovanni Paolo II lo ha proclamato beato.
14.46

Nuove regole per il nuovo millennio

publisher: Emi

pages: 160

Nel percorso che ha portato l'umanità al Terzo Millennio sono stati ratificati i diritti della persona, le formule per tutelare l'ambiente, le condizioni per un modello di sviluppo umano e sostenibile, le regole per la convivenza pacifica fra i popoli. Da questi valori dobbiamo partire. Vogliamo che siano le nostre idee, e non gli interessi economici a far marciare il mondo. Vogliamo che le nostre esperienze e le nostre proposte diventino programmi politici contro lo sfruttamento dei bambini, le speculazioni finanziarie, la distruzione delle foreste e dei fiumi, per il controllo delle imprese multinazionali, per la cancellazione del debito dei paesi poveri, perché vengano rispettati i diritti dei lavoratori, per rendere le istituzioni internazionali più trasparenti e democratiche. Se è vero che la globalizzazione può offrire nuove opportunità, allora tutti, ma proprio tutti gli uomini e le donne del pianeta, devono poterla scegliere, devono poterla accogliere. Ecco perché chiediamo nuove e universali regole.
8.26

Missionarie martiri in Africa. Sono vive per la parola che hanno annunziato

by Ida Tomasi

publisher: Emi

pages: 260

L'impegno e il martirio di 38 religiose, nate nei cinque continenti e, pertanto, anche in quello africano. 38 figure di donne autentiche che in 12 Paesi africani hanno pagato con la vita la loro vocazione missionaria dal 1970 ad oggi. Il loro messaggio lo riassumiamo in queste affermazioni: "Abbiamo vissuto nella vita religiosa la bellezza del dono di noi stesse a Gesù Cristo e nella vita missionaria in Africa la condivisione con i poveri. Accanto a loro e per loro è stato sparso il nostro sangue. E oggi gridiamo al mondo che solo l'amore è vita".
10.33

Quelle croci a Nagasaki. Storia dei 26 protomartiri in Giappone e del loro tempo

by Irene Iarrocci

publisher: Emi

pages: 256

La narrazione del martirio dei 26 martiri di Nagasaki è inserita nel suo contesto grazie al racconto documentato dall'arrivo in Giappone dei gesuiti prima e dei francescani poi. La comunità cristiana in Giappone deve fare i conti con l'umore giapponese diviso tra l'interesse verso le capacità tecniche dell'Occidente e la paura delle grandi potenze europee. In questo clima si sviluppano le persecuzioni e fioriscono i martiri. Gli ultimi due capitoli del libro raccontano l'oggi del Cristianesimo in Giappone insistendo sul dialogo interreligioso e sull'inculturazione.
10.33

Religioni in Italia. Il nuovo pluralismo religioso

publisher: Emi

pages: 192

Per vivere appieno il nostro presente è indispensabile da un lato conoscere più e meglio le religioni "altre", cercando di evitare i ricorrenti pregiudizi e i facili pressappochismi, e dall'altro, educarci pazientemente al confronto e al dialogo interreligiosi. È questo lo scopo di questo volume quanto mai vissuto, nel quale si è deciso di presentare le religioni "altre" sotto il cielo d'Italia e di interrogare direttamente alcuni fra i protagonisti delle principali confessioni religiose oggi diffuse nel nostro Paese.
11.36

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.