Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Il saggiatore: Nuovi saggi

Io non sono pazzo. Splendori e miserie di Salvador Dalì

publisher: Il saggiatore

pages: 284

Amico di García Lorca e Luis Buñuel, Dalì conobbe Picasso, Tristan Tzara, Paul Eluard e persino Sigmund Freud
18.00

Hotel Palestine, Baghdad. Nelle mani degli iracheni

by Toni Fontana

publisher: Il saggiatore

pages: 188

Il 28 marzo 2003, alle porte di Bassora, Toni Fontana fu catturato dalle truppe irachene insieme ad altri sei giornalisti ital
15.50

I fossili di Leonardo e il pony di Sophia

by Stephen Jay Gould

publisher: Il saggiatore

pages: 447

Per una volta la prosa di Gould non rivela stravaganze e paradossi dell'evoluzione naturale, quanto piuttosto alcuni dei più pittoreschi passi falsi nel percorso della storia della scienza e dell'intelletto umano. Dagli studi sugli ungulati del paleontologo russo Kovalesvky (sicuro che i cavalli si fossero evoluti in Europa invece che in America per poi migrare), alla bizzarra analogia colta da Linneo tra una vongola e l'anatomia sessuale femminile; dalla convinzione dell'astronomo Percival Lowell che su Marte abitasse una razza aliena superiore, alla correlazione stabilita da Leonardo da Vinci tra i fossili e il Diluvio universale, Gould rivisita i grandi errori della scienza non senza una profonda ammirazione per i suoi predecessori.
21.00

Montecassino 15 gennaio-18 maggio 1944. Storia e uomini di una grande battaglia

by Matthew Parker

publisher: Il saggiatore

pages: 479

Lo sbarco degli alleati in Sicilia e la progressiva occupazione dell'Italia meridionale da parte delle truppe angloamericane f
20.00

Questo è stato. Una famiglia italiana nei lager

by Piera Sonnino

publisher: Il saggiatore

pages: 125

La famiglia Sonnino fu costretta ad affrontare, incredula, i primi ostacoli e discriminazioni conseguenti alle leggi razziali: l'abbandono degli studi, la disoccupazione forzosa, l'indigenza economica affrontata con decoro e dignità. Fu l'inizio di cinque anni di "tempo senza futuro", nell'attesa impotente dell'incubo poi scatenatosi dopo l'8 settembre 1943. Protetta dalla solidarietà e dall'umanità della gente comune, la famiglia scelse di rimanere unita invece di smembrarsi in cerca di salvezza oltre il confine svizzero. Con l'arrivo ad Auschwitz i protagonisti di questo dramma sprofondarono in "un mare di fango. Una pazzia gelida, buia, fangosa". E lì si consumò la tragedia. Piera fu l'unica a tornare.
10.00

Villa e Zapata. Una biografia della Rivoluzione messicana

by Frank McLynn

publisher: Il saggiatore

pages: 508

Dal 1910 al 1920 il Messico fu sconvolto dalla rivoluzione, condotta a nord da Pancho Villa e a sud da Emiliano Zapata. Fu la prima rivoluzione moderna, condizionata dal treno a vapore e dalla cinepresa e Frank McLynn ne racconta la parabola attraverso l'ascesa e il declino dei suoi protagosnisti. Uomini diversi, uniti solo dalla passione per le donne e per la libertà, s'incontarono una sola volta senza capirsi e senza riuscire a esprimere una politica e una visione per tutto il paese. La storia della rivoluzione si chiude nelle pagine di McLynn come in un dramma di Shakespeare, tra destini tragici e tradimenti, mettendo in scena il caos e la violenza che minacciano continuamente di sconvolgere la patina sottile della civilizzazione.
22.00

Il vero e il falso. Passeggiando tra le stelle e a casa nostra

by Antonino Zichichi

publisher: Il saggiatore

pages: 547

Si parla spesso di scienza ed etica, ma poco di divulgazione etica della scienza. Le conquiste scientifiche, i risultati della ricerca, i dati delle sperimentazioni, vengono diffusi in maniera spesso approssimativa, per fretta o superficialità, o in modo semplicistico. Il celebre fisico Antonio Zichichi traccia una distinzione netta tra le conquiste della scienza e le false verità imposte dalla cosiddetta divulgazione scientifica. La scienza e la tecnologia ridotte in pillole generano equivoci enormi: come quello che attribuisce alla ricerca e non alle politiche economiche lo sviluppo industriale selvaggio che ha investito il mondo a scapito dell'ambiente. Ordinario di fisica superiore a Bologna, Zichichi presiede la World Federation of Scientists.
18.00

Breve storia dell'inconscio. Esploratori della mente nascosta da Leibniz a Hitchcock

by Frank Tallis

publisher: Il saggiatore

pages: 282

Filosofi, mistici e scienziati hanno continuato nei secoli a esplorarlo e a discuterne
17.00

Tutti i miei peccati sono mortali. Vita e amori di Caravaggio

by Giuliano Capecelatro

publisher: Il saggiatore

pages: 284

Pittore innovativo, affascinato dalla religione e allo stesso tempo grande peccatore, assassino e fuggiasco con una taglia sulla testa: Caravaggio incarna pienamente la figura del genio "maledetto". Basandosi su una rigorosa documentazione storica "Tutti i miei peccati sono mortali" ripercorre come un romanzo la vita tormentata del più grande artista del periodo barocco: il suo arrivo a Roma, i giorni di miseria e fame, il successo sotto l'ala protrettrice dei potenti, le critiche per i dipinti considerati sconvenienti, le risse continue, la vita dissoluta, fino all'accusa di un omicidio che lo costringe a una vita di fughe continue in attesa della grazia papale.
17.00

Gli errori del secolo. Disastri militari e strategici che hanno cambiato il corso del Novecento

by Michael Coffey

publisher: Il saggiatore

pages: 317

Il giornalista Michael Coffey ripercorre i più grandi fallimenti tattici e strategici nel corso dei due conflitti mondiali e dei decenni successivi, perché le guerre non sono solo strategie vincenti, battaglie decisive, ottimi generali e soldati coraggiosi. L'autore si sofferma soprattutto su episodi meno conosciuti ma non per questo meno drammatici, come la distruzione del convoglio britannico PQ17 nel mare di Barents, lasciato senza scorta a causa dei timori infondati di un ammiraglio, o le perdite (causate da fuoco amico) tra gli alleati a Saint-Lo, nel 1944.
18.50

Nate dal mare. Le donne di Garibaldi: Anita, Costanza e Speranza

by Anita Garibaldi

publisher: Il saggiatore

pages: 373

C'è un filo rosso al femminile nella storia d'Italia ed è rappresentato da tre donne che hanno vissuto in prima persona la str
19.50

Come all'universo sono venute le macchie. Diario di un tempo finito in uno spazio finito

by Janna Levin

publisher: Il saggiatore

pages: 255

È convinzione comune che l'universo sia infinito. Eppure c'è chi, con argomentazioni provocatorie e convincenti, sostiene il contrario. Janna Levin ci spiega perché il tempo e lo spazio sono finiti. Di recente le scoperte scientifiche hanno consentito di sondare le dimensioni dell'universo e di perlustrare con nuovi strumenti la questione su cui si sono interrogati per secoli i filosofi. Oggi, all'alba del nuovo millennio, i particolari della grande mappa cosmica sono stati svelati, sino a mettere definitivamente in discussione le più assodate certezze. Sotto forma di lettere aperte alla madre, Janna Levin affronta temi come i quanti, i buchi neri, le deformazioni temporali intercalandoli a squarci sulla vita quotidiana.
16.50

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.