Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Books of Antonio Nanni

Immaginario e resilienza. La scuola dopo il virus

publisher: Scholè

pages: 224

Un'esplorazione del tema dell'immaginario in chiave educativa, partendo dalla consapevolezza che la catastrofe pandemica ci ha
16.00

Agenda 2030. Una sfida per la scuola. Obiettivi e strategie per educare alla mondialità

publisher: Scholè

pages: 352

Numerosi strumenti programmatici a livello mondiale, europeo e nazionale hanno assunto come scadenza il 2030, l'anno in cui i
22.00

Dove va l'intercultura? Oltre la scuola... la città

publisher: La scuola

pages: 256

Oggi la prospettiva interculturale può e deve aumentare la propria capacità di incidere nella società e nella politica attrave
18.00

Come nasce un italiano. 150 anni per capirlo

publisher: Emi

pages: 160

"All'interrogativo 'Chi sono gli italiani?' la risposta che diamo è chiara: l'identità non è un fatto di sangue, discendenza, stirpe o etnia. L'Italia è di chi la ama, è frutto di scelta e condivisione". Il libro è rivolto soprattutto ai giovani italiani e alle seconde generazioni figlie degli immigrati, perché gli uni e gli altri rappresentano il futuro del paese. Gli autori ipotizzano una nuova legge sulla cittadinanza e una più forte integrazione dell'Italia nell'Unione europea quale parte essenziale dell'unità della famiglia umana e mosaico dei popoli.
11.00

Rifare gli italiani

«Cittadinanza e Costituzione». Una risposta alla sfida educativa

publisher: Emi

pages: 112

Rifare gli italiani è un imperativo non solo per la scuola di oggi ma per tutti coloro che hanno a cuore il "terzo Risorgiment
9.00

Simbolo

by Antonio Nanni

publisher: Emi

pages: 64

La collana "Parole delle fedi" fornisce chiavi di lettura del mutamento religioso in atto, redigendo le voci di un sempre più necessario vocabolario interreligioso, scegliendo fra le parole chiave dell'universo del sacro. Non esiste nessuna religione o cultura priva di simboli, senza di questi ogni persona, in particolare coloro che che vivono un'esperienza di migrazione, si sentirebbe denudata. L'immaginario collettivo attinge nell'alfabeto dei simboli. Il linguaggio simbolico è il più contagioso, il più potente perché continuamente sollecita la mente umana con profondità di concetti e pluralità di significati.
4.50

Profeti di mondialità. Il movimento CEM nella scuola italiana

by Antonio Nanni

publisher: Emi

pages: 176

La storia del CEM (Centro educazione alla mondialità) dalle origini (1940-1945) fino ad oggi. Il CEM opera in tutta Italia e con alcuni progetti internazionali per promuovere una cultura di pace e di educazione alla mondialità. Dal 1992 ha sede a Brescia, ma è nato nel 1942 come Centro di Educazione Missionaria dei Missionari Saveriani, con sede a Parma. Dal 1967 ha mutato il nome in Centro Educazione alla Mondialità, aprendo progressivamente la sua rete di collaboratori al mondo laico impegnato sui temi dei diritti, dello sviluppo, dell'ambiente. Nella sua lunga tradizione il CEM ha elaborato strumenti per esplorare la storia come cammino dei popoli, la geografia come scienza dell'uomo nel suo ambiente, la letteratura/poe-sia come patrimonio sovranazionale. Ha proposto l'educazio-ne come pedagogia dei gesti, interdisciplinarità, pedagogia narrativa, pratica della libertà. Dall'inizio degli anni '80 il CEM ha approfondito il tema della Pedagogia interculturale, in parte come sintesi dei suoi cam-mini precedenti, in parte per contribuire a formare una nuova coscienza nella scuola e nella società italiana basata sulla "convivialità delle differenze".
13.00

Dal comprendere al con-vivere. La scommessa dell'intercultura

publisher: Emi

pages: 176

Per la nostra società conoscere e accogliere l'altro è diventato un imperativo. Sempre più camminiamo verso strutture sociali che devono imparare ad accogliere persone diverse nel pensiero, nella vita quotidiana e nelle espressioni. Gli autori del libro tentano di andare ancora più in là. Oltre a conoscere e accogliere, lanciano la sfida del "comprendere". "Se non impariamo a comprenderci gli uni gli altri, vivere nella diversità diventa una Babele o forse l'anticamera dell'inferno" (dalla premessa). Cosa fare per comprendere? Come farlo? Il libro non presenta solo riflessioni teoriche ma anche proposte che traducono i concetti in esperienze vissute e che quindi diventano vero scambio e incontro.
13.00

Buone pratiche per fare intercultura

publisher: Emi

pages: 160

Il volume presenta in concreto percorsi educativi e metodi didattici nella prospettiva, carica di politicità, di formare le persone alla cittadinanza solidale e al dialogo tra le culture. L'educazione interculturale, infatti, offre a ciascuno una nuova grammatica per costruire la civiltà del convivere, l'unica in grado di assicurare l'integrazione sociale e la compresenza dei diversi simboli culturali e religiosi. In una parola, il futuro della famiglia umana.
9.00
8.00

Timonieri. Uomini e donne sulla rotta del terzo millennio

by Antonio Nanni

publisher: Emi

pages: 224

Galleria di personaggi che nella loro vita, nel pensiero e nella testimonianza hanno dato prova di un amore per l'uomo al di là dei confini nazionali, etnici, culturali e religiosi. Sono personaggi "creativi" che ci permettono di conoscere il volto più bello e genuino di questi due continenti. Di ogni personaggio è presentata una breve biografia, una breve antologia degli scritti, alcune indicazioni bibliografiche per poter approfondire la conoscenza, una fotografia. I personaggi trattati nel volume sono: H. Ashrawi, S. Aurobindo, Dalai Lama, M.K. Gandhi, K. Gibran, B. Hussar, I. Masih, B. Khan, J. Krishnamurti, R. Panikkar, A. Sansuu Kyi, V. Shiva, R. Tagore, T. N. Hahnh, M. Yunus, W. Dan, M. Shirl. R. Sykes, I. Kiernan. Questo sull'Asia e Oceania è il quarto volume della serie, dopo quelli dedicati ai personaggi delle Americhe, dell'Europa e dell'Africa.
10.33

Decostruzione e intercultura

by Antonio Nanni

publisher: Emi

pages: 128

C'è un muro dentro di noi: un insieme di pregiudizi che abbiamo assimilato involontariamente, per il semplice fatto di avere una cultura. La decostruzione è un processo di storicizzazione e relativizzazione dei saperi che rinnova continuamente l'atto di comprensione e aiuta a incontrare il volto dell'altro. Questo Quaderno presenta la decostruzione come metodologia didattica. La prima parte espone le strategie cognitive dei principali pensatori del Novecento. La seconda parte indica alcuni ambiti per la decostruzione, nella prassi educativa, di concetti, schemi relazionali, strumenti e strutture.
6.20

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.