Your browser does not support JavaScript!

Books of Bergamo Nicola

I Longobardi. Dalle origini mitiche alla caduta del regno in Italia

by Nicola Bergamo

publisher: LEG Edizioni

pages: 284

La storiografia ufficiale italiana, specie quella risorgimentale, ha spesso sottovalutato l'importanza della storia dei Longob
14.00

I Longobardi. Dalle origini mitiche alla caduta del regno in Italia

by Nicola Bergamo

publisher: Leg - libreria editrice goriziana

pages: 296

La storiografia ufficiale italiana, specie quella risorgimentale, ha spesso sottovalutato l'importanza della storia dei Longob
14.00

Carlo Zen. L'eroe di Chioggia

by Nicola Bergamo

publisher: Graphe.it

pages: 168

Carlo, della famiglia Zen, che leggenda vuole fosse imparentata con gli Imperatori bizantini Leone ii e Zenone, iniziò il suo
15.00

L'esercito di Bisanzio in Italia (535-1071). Dalla riconquista giustinianea alla caduta di Bari

by Nicola Bergamo

publisher: Soldiershop

pages: 80

Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente fu Costantinopoli a mantenere vive le vestigia e tradizioni romane. Dalla nuova capitale sul Bosforo, opulenta città e ricca di fascino, ripartirono i tentativi di ricostruire l'unità spezzata. Ci volle quasi un secolo per organizzare una valida spedizione militare con l'ambizione di riconquistare le antiche terre perdute e questo fu possibile grazie al governo di Giustiniano I. La guerra che ne seguì, conosciuta come "guerra gotica", durò quasi 20 anni, unificò la provincia con l'Impero, ma distrusse la penisola. L'unità ebbe però vita breve, i Longobardi giunsero in Italia nel 569 e la designarono come loro nuova dimora. Gli Imperiali, così, si trovarono sulla difensiva per quasi due secoli mantenendo gran parte dei territori, almeno fino all'avvento di Rotari che nel 643 ne conquistò gli ultimi brandelli. Ravenna cadde nel 751 sotto le lame longobarde. La risposta imperiale poté concretarsi solamente un secolo dopo, quando fu inviato il generale Niceforo Foca "il vecchio", che riuscì a conquistare tra il 885 e il 886 gran parte della Puglia, della Calabria e parte del beneventano. II controllo imperiale si mantenne forte per quasi due secoli. Con l'arrivo di Roberto il "Guiscardo" nel 1050, le bande normanne trovarono finalmente il loro capo indiscusso e questo permise la rapida conquista di diverse porzioni del territorio imperiale fino a conquistarne la capitale politica, Bari nel 1071.
20.00

Irene, imperatore di Bisanzio

by Bergamo Nicola

publisher: Jouvence

pages: 140

Irene di Bisanzio, unica donna ad assumere il titolo imperiale maschile, è conosciuta soprattutto per aver sconfitto l'iconocl
12.00

I Longobardi. Dalle origini mitiche alla caduta del regno in Italia

by Nicola Bergamo

publisher: LEG Edizioni

pages: 230

La storiografia ufficiale italiana, specie quella risorgimentale, ha spesso sottovalutato l'importanza della storia dei longob
22.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.