Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Books of Giancarlo Governi

Ma tutti gli altri giorni no

publisher: Nutrimenti

pages: 128

In piena pandemia, un figlio (noto scrittore) decide di avviare un dialogo con suo padre (storico autore televisivo e dirigent
16.00

Nannarella. Il romanzo di Anna Magnani

by Giancarlo Governi

publisher: Fazi

pages: 276

A cinquant'anni dalla morte, Anna Magnani rimane un'icona del cinema italiano del dopoguerra
18.00

Alberto Sordi. Storia di un italiano

by Giancarlo Governi

publisher: Fandango Libri

pages: 256

"Mi dispiace, ma io so' io, e voi non siete un cazzo!" La celebre battuta del Marchese del Grillo, entrata immediatamente nell
17.00

Totò. Vita, opere e miracoli

by Giancarlo Governi

publisher: Fazi

pages: 284

Cinquant'anni fa moriva Tòtò, il Principe della risata, la risposta italiana a Charlot e Buster Keaton, che ci ha regalato qua
15.00

Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe

by Giancarlo Governi

publisher: Fazi

pages: 221

"Inizio i miei lunghi incontri con Bruno che mi racconta tutto e io scopro che le nostre vite diametralmente opposte affondano
15.00

Vittorio De Sica. Un maestro chiaro e sincero

by Giancarlo Governi

publisher: Bompiani

pages: 188

"Sono nato a Sora, il 7 luglio 1901, dunque sono ciociaro, anzi cafone." Così si presentava Vittorio De Sica, padre del neorealismo e tra i più celebrati registi e interpreti cinematografici in Italia e nel mondo. Dalla giovinezza trascorsa in "una tragica e aristocratica povertà" alla gavetta nei teatri di prosa e all'approdo al mondo del cinema, queste pagine ricche di aneddoti e gustosi retroscena ripercorrono la vita e la carriera di un personaggio straordinario i cui film hanno segnato un'epoca. Figura geniale e contraddittoria, dedita ai vizi quanto agli affetti familiari, la storia di De Sica si intreccia con icone del calibro di Luchino Visconti, Totò, Gina Lollobrigida, Sophia Loren, Alberto Sordi. Ma è dal sodalizio con Cesare Zavattini che nel dopoguerra nascono i capolavori che lo consacrano nel pantheon dei grandi registi: "Sciuscià", "Ladri di biciclette", "Miracolo a Milano", "Umberto D.", raccontano magistralmente gli albori dell'Italia democratica dal punto di vista dei deboli, di coloro che sono tagliati fuori dal cosiddetto "miracolo economico". E, finita inesorabilmente la stagione del neorealisrno, sa reinventarsi mettendo la sua sensibilità artistica al servizio di grandi interpreti e di produzioni come "La ciociara, ieri, oggi, domani" e "Matrimonio all'italiana". Dando vita a personaggi che hanno saputo raccontare un'Italia tragica e intensa, costantemente sospesa tra la goliardia e l'amarezza.
13.00

Nannarella. Il romanzo di Anna Magnani

by Governi giancarlo

publisher: Beat

pages: 235

Perché dopo tanti anni si parla ancora di Anna Magnani? Perché è stata l'attrice simbolo del cinema italiano del dopoguerra, i
9.00

Claudio Villa. Il romanzo di una voce

publisher: Curcio

pages: 160

Da grande voleva "essere importante", il re della canzone italiana o "reuccio", come lo ha definito certa stampa. Claudio Villa rivive in questo libro nei ricordi delle persone che lo hanno conosciuto, come Alberto Sordi, Nilla Pizzi, Pippo Baudo, ma anche nei nastri che lui stesso ha inciso in una sorta di autobiografia in cui riecheggiano i ricordi più intimi. La carriera di questo straordinario artista e la storia italiana si intrecciano attraverso frammenti biografici e aneddoti spesso poco noti. Governi e Settimelli ripercorrono le sue vittorie a Sanremo, i suoi 42 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e il valore tecnico della sua vocalità.
14.90

Il grande Airone. Il romanzo di Fausto Coppi (e di Gino Bartali)

by Giancarlo Governi

publisher: Castelvecchi

pages: 247

Si racconta di Fausto Coppi che ogni cosa, in lui, sembrava essere stata creata in funzione della bicicletta. Per questa ragione, negli attimi in cui lo sport lo restituiva alla vita civile obbligandolo a camminare con i suoi piedi e a indossare abiti normali, l'atleta appariva impacciato e goffo. Come se la quotidianità gli provocasse brividi di sofferenza, il grande corridore, lontano dalle corse, appariva simile a un airone: splendido in volo ma sgraziato e a disagio una volta costretto a toccare terra. Per questa ragione, vittoria dopo vittoria, Fausto Coppi conquistò insieme a cinque Giri d'Italia e a due Tour de France anche un soprannome capace di rievocare gloria e ingiuria al tempo stesso: è lui "II grande Airone" a cui si rivolge Giancarlo Governi. È lui, il Campionissimo, l'uomo ammirato per le imprese sportive ma poi gettato nel fango. Il tutto per colpa di un amore - quello per Giulia, la Dama Bianca - in grado di scandalizzare, insieme a tutta la società italiana, soprattutto chi dimenticava che Fausto Coppi "con le sue ali da gigante" non riusciva a camminare.
17.50

Nannarella

Il romanzo di Anna Magnani

by Governi Giancarlo

publisher: Minimum fax

pages: 231

Perché dopo tanti anni si parla ancora di Anna Magnani? Perché è stata l'attrice simbolo del cinema italiano del dopoguerra, i
16.00

Ebbene sì, maledetto Carter

Supergulp! I fumetti in tv. Con videocassetta

publisher: Salani

pages: 158

Un'antologia di Supergulp, fumetti in tv
16.50

L'airone. Il romanzo di Fausto Coppi

by Giancarlo Governi

publisher: Rai Libri

pages: 204

Il libro vuole essere una biografia rigorosamente documentata, ma raccontata come un romanzo
12.91

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.