Your browser does not support JavaScript!

Books of Giuliano Turone

Italia occulta. Dal delitto Moro alla strage di Bologna. Il triennio maledetto che sconvolse la Repubblica (1978-1980)

by Giuliano Turone

publisher: Chiarelettere

pages: 528

Moro, Pecorelli, Sindona, Ambrosoli, Mattarella, Amato, la strage di Bologna, la P2, Andreotti
20.00

Italia occulta. Dal delitto Moro alla strage di Bologna. Il triennio maledetto che sconvolse la Repubblica (1978-1980)

by Giuliano Turone

publisher: Chiarelettere

pages: 475

Moro, Pecorelli, Sindona, Ambrosoli, Mattarella, Amato, la strage di Bologna, la P2, Andreotti
19.00

Cesare Battisti. Storia di un'inchiesta

by Giuliano Turone

publisher: Garzanti

pages: 174

Da decenni ormai il «caso Battisti» ritorna regolarmente sulle prime pagine dei giornali e suscita accesi dibattiti
12.00

Il boss. Luciano Liggio: da Corleone a Milano, una storia di mafia e complicità

publisher: Castelvecchi

pages: 231

Il 1974 fu un anno senza ritorno
17.50

Il caso Battisti. Un terrorista omicida o un perseguitato politico?

by Giuliano Turone

publisher: Garzanti

pages: 176

Da decenni ormai il "caso Battisti" ritorna regolarmente sulle prime pagine dei giornali e suscita accesi dibattiti: in Italia
16.60

Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia

publisher: Garzanti

pages: 197

La storia d'Italia è punteggiata di misteri
16.00

Il caffè di Sindona. Un finanziere d'avventura tra politica, Vaticano e mafia

publisher: Garzanti Libri

pages: 197

La storia d'Italia è punteggiata di misteri. Uno dei più inquietanti è probabilmente quello della morte di Michele Sindona nel marzo del 1986. Conosciamo la causa del decesso: un caffè al cianuro bevuto nella sua cella nel carcere di Voghera, un caffè simile a quello alla stricnina che uccise Gaspare Pisciotta ai tempi del bandito Giuliano. Ma chi mise il veleno nella tazzina? E perché? Per capirlo, è necessario in primo luogo ricostruire la biografia e la personalità del banchiere siciliano. Sindona è stato senz'altro un grande protagonista dei nostri anni Sessanta e Settanta. Finanziere potentissimo, intratteneva rapporti con importanti uomini politici al di qua e al di là dell'Oceano: nel 1973 Andreotti lo definì "salvatore della lira" e nel 1974 l'ambasciatore USA in Italia lo premiò come "Uomo dell'anno"; era uno degli uomini di fiducia del Vaticano, e in particolare dello IOR diretto da Paul Marcinkus, ma aveva anche legami con la mafia. Iscritto alla P2 di Licio Gelli, fu lui a introdurre Roberto Calvi negli ambienti di quella loggia segreta, oltre che in quelli vaticani e in quelli mafiosi: i due banchieri erano infatti legati da un intrico di affari avventurosi che avrebbero portato entrambi alla rovina. Sindona fu processato e condannato per bancarotta fraudolenta sia negli Stati Uniti sia in Italia e successivamente fu anche condannato all'ergastolo come mandante dell'omicidio dell'avvocato Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della sua Banca Privata Italiana.
12.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.