Your browser does not support JavaScript!

Libri di Ian Kershaw

L'Europa nel vortice. Dal 1950 a oggi

by Ian Kershaw

publisher: Laterza

pages: 800

Dopo gli orrori della prima metà del XX secolo, gli anni compresi tra il 1950 e il 2017 sono stati un periodo di pace e di rel
35.00

All'inferno e ritorno. Europa 1914-1949

by Ian Kershaw

publisher: Laterza

pages: 660

Estate del 1914: gran parte dell'Europa precipita in un conflitto sconvolgente
24.00

Il «mito di Hitler». Immagine e realtà nel Terzo Reich

by Ian Kershaw

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 332

Pochi leader politici del secolo scorso hanno goduto di un favore popolare maggiore di Adolf Hitler negli anni successivi alla
24.00

Hitler

by Ian Kershaw

publisher: Bompiani

pages: 1728

Considerata una pietra miliare degli studi su Adolf Hitler e sul Terzo Reich, quest'opera monumentale, pubblicata per la prima
25.00

Hitler

by Kershaw Ian

publisher: Bompiani

pages: LIV-1673

Da quando fu pubblicata per la prima volta in due volumi, nel 1998 "Hitler 1889-1936: Hubris e nel 2000 "Hitler 1936-1945: Nem
35.00

All'inferno e ritorno. Europa 1914-1949

by Kershaw Ian

publisher: Laterza

pages: IX-651

Estate del 1914: gran parte dell'Europa precipita in un conflitto sconvolgente
28.00

La fine del Terzo Reich. Germania 1944-45

by Ian Kershaw

publisher: Bompiani

pages: 642

"Mentre, all'inizio del 1945, si profilava la disastrosa sconfitta, si sentivano qualche volta i tedeschi dire che 'avrebbero preferito una fine con orrore a un orrore senza fine'. E una 'fine con orrore' fu senza dubbio ciò che sperimentarono. La fine portò con sé distruzioni e perdite umane su scala enorme. Molto di questo si sarebbe potuto evitare se la Germania fosse stata disposta a cedere alle richieste degli Alleati. Il rifiuto di prendere in considerazione, prima del maggio 1945, la capitolazione significò dunque per il Reich e per il regime nazista non solo distruzione, ma autodistruzione. L'autodistruzione provocata dal perseverare nella lotta fino al limite estremo, fino a subire una quasi totale devastazione e una completa occupazione da parte dei nemici è estremamente rara. Eppure è questo che la Germania fece nel 1945. Perché? Si è tentati di dare una risposta semplice: Hitler rifiutò in maniera irremovibile di prendere in esame qualsiasi ipotesi di resa, per cui non c'era alternativa al continuare a combattere. Questa risposta suscita però altri interrogativi. Perché si continuò a obbedire agli ordini autodistruttivi di Hitler? In virtù di quali meccanismi di potere egli fu in grado di condizionare la sorte del paese, quando fu evidente a chiunque avesse occhi per vedere che la guerra era persa e la Germania completamente distrutta? E per quanto i tedeschi sarebbero stati disposti a seguire fino all'ultimo Hitler?" (Ian Kershaw)
16.00

Operazione valchiria

by Ian Kershaw

publisher: Bompiani

pages: 169

Il piano ideato nel 1944 per assasinare Adolf Hitler era il tentativo disperato, a opera di un guppo di ufficiali tedeschi, di
11.00

Scelte fatali. Le decisioni che hanno cambiato il mondo. 1940-1941

by Kershaw Ian

publisher: Bompiani

pages: XIX-815

La serie di eventi the segna l'inizio della Seconda Guerra Mondiale ha lasciato il mondo intero frastornato: in questo clima d
28.00

Hitler e l'enigma del consenso

by Kershaw Ian

publisher: Laterza

Perché proprio Hitler? In che modo è stato possibile che un individuo così mediocre, un signor nessuno, sia arrivato ad eserci
14.00

Gli amici di Hitler

Lord Londonderry, la Gran Bretagna verso la via della guerra

by Kershaw Ian

publisher: Bompiani

pages: 526

Charles S
30.00

Hitler: 1889-1936-1936-1945

by Kershaw Ian

publisher: Bompiani

In quest'opera l'autore presenta la storia del dittatore tedesco rigorosamente come storia della società che lo rese possibile
78.80

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy.
If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy.
By closing this warning, browsing this page, clicking on a link or continuing to browse otherwise, you consent to the use of cookies.

I Agree