Your browser does not support JavaScript!

Libri di Joris-Karl Huysmans

new

Gli habitués dei caffè

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Bordeaux

pages: 96

In questa edizione vengono presentati quattro testi di Joris-Karl Huysmans ("Les habitués de café" [Gli habitué dei caffé], "L
12.00

Soltanto qualcuno

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Lindau

pages: 176

Pubblicato nel 1884, il libro raccoglie molti ritratti di artisti, non solo francesi e non solo contemporanei, alternali a pag
17.00

Nella corrente

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Edizioni Clichy

pages: 112

Solitario, vagabondo, perso «nella corrente» di una Parigi dalla toponomastica sconvolta, il piccolo impiegato Folantin è un d
8.00

L'abisso

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Lindau

pages: 330

A scendere nell'abisso evocato dal titolo è Durtal, scrittore della Parigi fin de siecle in preda a una profonda crisi umana e
24.00

L'oblato

by Joris-Karl Huysmans

publisher: D'Ettoris

pages: 400

Terzo romanzo della cosiddetta «trilogia di Durtal», L'oblato mette in scena il personaggio che costituisce il doppio letterar
21.90

Controcorrente

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Mondadori

pages: 332

Pubblicato in Francia nel 1884, "Controcorrente" (noto anche come "A ritroso") ha segnato in profondità l'immaginario cultural
9.50

Controcorrente

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Garzanti Libri

pages: 243

"Controcorrente", tipica espressione dello spirito decadente, avvia la transizione alla complessità e alle inquietudini del gusto letterario moderno. Il protagonista, rifiutando l'insostenibile mediocrità del mondo contemporaneo, si ritira in una sorta di squisita clausura, popolata di sogni, di profumi esotici e di artificiose bellezze, alla quale deve poi rinunciare a causa di profondi turbamenti psichici. "Ma perché questo nevrotico - scriveva Maupassant recensendo il libro - mi appare come un uomo che, se esistesse, sarebbe il solo uomo intelligente, saggio, veramente idealista e poeta dell'universo?"
9.00

Le folle di Lourdes

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Medusa Edizioni

pages: 240

"Il massimo del dolore, il massimo della gioia: ecco Lourdes". Huysmans che fa la cronaca della sua permanenza nella cittadina dei Pirenei è ancora un Des Esseintes, il protagonista dandy del suo romanzo più celebre (A rebours, "Controcorrente"), infastidito dalla volgarità dei pellegrinaggi e dall'invasione delle folle. Ma Lourdes rimane una meraviglia dal punto di vista della misericordia umana, un luogo in cui la carità si mette alla prova e si rinnova il messaggio evangelico. Formatosi alla scuola del naturalismo e legato a Zola da salda amicizia, Joris-Kari Huysmans (1848-1907) è noto soprattutto per il romanzo "A rebours" del 1884, vero e proprio manifesto della poetica del decadentismo. Negli anni successivi Huysmans si accosta alla fede cattolica. "Le folle di Lourdes" risale al 1907 e si può considerare una risposta a "Lourdes", pubblicato da Zola nel 1894.
19.50

Alla deriva

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Duepunti edizioni

pages: 96

Il signor Folantin, impiegatuccio senza mezzi, è il protagonista di questa divertente e corrosiva ricostruzione di un mondo so
9.00

A ritroso

by Huysmans Joris-karl

publisher: Edizioni clandestine

pages: 213

Definito dai critici il Manifesto del Decadentismo, questo romanzo rispecchia il sentire disgustato di tanti intellettuali eur
10.00
15.00

Grünewald

by Joris-Karl Huysmans

publisher: Abscondita

pages: 82

"Grunewald non è discepolo di alcun maestro, ed è giocoforza classificarlo nella storia della pittura come un essere eccezionale, come un barbaro di genio che per mezzo del colore grida invocazioni in un dialetto originale, in una lingua a parte. La sua anima tumultuosa va da un eccesso all'altro: la si sente agitata dalle burrasche, persino nelle sue volontarie tregue e nei suoi torpori, ma si fa straziante quando medita sugli episodi della Passione [...]. Quel Cristo spaventoso, morente sull'altare dell'ospizio d'Isenheim sembra fatto a immagine dei colpiti dal fuoco sacro che lo pregavano, e si consolavano al pensiero che il Dio che imploravano avesse provato i loro stessi tormenti, e che si fosse incarnato in una forma ripugnante quanto la loro, e si sentivano meno sventurati e meno spregevoli. Si capisce facilmente perché il nome di Grunewald non s'incontri, come quelli di Holbein, di Cranach, di Durer, sulle liste delle commesse e nei conti degli imperatori e dei principi. Il suo Cristo degli appestati avrebbe turbato la sensibilità delle corti; poteva esser compreso solo dagli infermi, dai disperati e dai monaci, membra sofferenti di Cristo ".
12.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.