Your browser does not support JavaScript!

Libri di Monica Ferrari

new

L'educazione esclusiva. Pedagogie della distinzione sociale tra XV e XXI secolo

by Monica Ferrari

publisher: Scholè

pages: 288

Sei secoli di storia, dal Quattrocento a oggi, per ripercorrere il tema dell'educazione esclusiva, che, nel tempo e nei divers
23.00

Valutazione scolastica. Il concetto, la storia, la norma

publisher: La scuola

pages: 352

La valutazione scolastica in una triplice prospettiva di ricerca e di analisi (pedagogica, storico-educativa, giuridica), tra
24.00

Autografie dell'età minore. Lettere di tre dinastie italiane tra Quattrocento e Cinquecento

publisher: Viella

pages: 269

L'autografia dell'"età minore" dei principi italiani tra Quattro e Cinquecento è un tema all'incrocio di molti ambiti di ricer
42.00

Sapienssii. Strumento Per L`autovalutazione Dei Processi Interculturali In Educazione Nella Scuo...

publisher: Angeli

pages: 240

Lo strumento per l`autovalutazione dei processi interculturali in educazione, qui presentato, e` stato pensato per i docenti c
30.00

Lo specchio, la pagina, le cose. Congegni pedagogici tra ieri e oggi

by Monica Ferrari

publisher: Franco Angeli

pages: 288

Lo specchio, la pagina, le cose di un'analisi dell'agire formativo e delle sue intenzioni, con riferimento ai nessi tra paideia e politeia, in contesti storicamente circoscritti. In tale disamina si è prestata specifica attenzione al definirsi di particolari nuclei problematici e alle escogitazioni pedagogiche che ne sono derivate, alle loro persistenze e variazioni. Nei percorsi - formali e informali - di acculturazione che strutturano i processi identitari di singoli individui e di gruppi operano congegni, materiali e metaforici, peculiari, funzionali al costruirsi delle relazioni educative. Nel volume si è voluto metterne a fuoco tre, rilevandone le interconnessioni. Lo specchio, la pagina, le cose sono stati sovente investiti, ieri e oggi, di funzioni pedagogiche in itinerari effettivi e/o immaginati; qui li si è analizzati nella dialettica tra teorizzazioni e specifiche prassi, tra idee dell'educare e modalità d'uso, in rapporto a casi documentati, grazie a una variegata serie di fonti, anche iconografiche. Immagini e usi di specchi, pagine, cose, nel loro intersecarsi, orientano progetti e processi formativi, sul lungo periodo. Una discussione teorica di tali questioni occupa la prima parte del libro. Gli itinerari formativi del principe in alcune corti europee, tra Quattrocento e Seicento, si costituiscono, nella seconda parte, come un osservatorio esemplare del divenire, spesso contraddittorio, di programmi d'azione e materialità.
38.00
32.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.