Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Books of Paolo E. Balboni

Fare educazione linguistica. Attività per l'educazione linguistica: italiano, lingue straniere e lingue classiche

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 224

Il concetto di educazione linguistica indica l'insieme di attività che si svolgono nell'arco della scolarizzazione a riguardo
23.00

Le «nuove» sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società «liquide». Manuale di (auto)formazione per insegnanti di lingue straniere

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 192

A un quarto di secolo dalle prime Sfide, il mondo è cambiato: gli insegnanti sono diversi da quelli cui si rivolgeva la prima
18.00

Perché insegnare l'italiano ai ragazzi italiani. E come

by Paolo E. Balboni

publisher: Marsilio

pages: 154

Nel 2017 il solito appello degli intellettuali e giornalisti denuncia che i giovani non sanno più l'italiano e propone dettati
12.00
23.00

La comunicazione interculturale

publisher: Marsilio

pages: 170

Manager, diplomatici, militari, accademici, studenti che vivono a cavallo tra varie lingue e culture spesso si illudono che ba
9.90

Le sfide di Babele

Insegnare le lingue nelle società complesse

by Balboni Paolo E.

publisher: UTET Università

pages: 271

In una società come la nostra, profondamente segnata dal processo di globalizzazione, il plurilinguismo è forse l'ultima difes
21.00
20.40

Fare educazione linguistica. Insegnare italiano, lingue straniere e lingue classiche

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 204

Il concetto di educazione linguistica indica l'insieme di attività che si svolgono nell'arco della scolarizzazione a riguardo della lingua "materna", delle lingue "seconde", delle lingue "straniere" e di quelle "classiche". Sono ambiti che possono apparire molto differenti tra loro, ma in realtà poggiano sulle stesse basi: la facoltà di linguaggio propria degli esseri umani e i processi di acquisizione, sviluppo, potenziamento e perfezionamento della competenza comunicativa. È proprio attorno a questi aspetti di costruzione e miglioramento che ruota la nuova edizione ampliata del testo di Paolo E. Balboni, la cui parola chiave è quel "fare" del titolo che molto dice sugli aspetti applicativi dell'opera. Questo è un volume operativo, ma l'operatività non si traduce in una serie di ricette glottodidattiche: prende le mosse, nei vari capitoli, da una teoria di che cosa sia e come si costruiscano il lessico, la grammatica, le abilità, la competenza culturale, pragmatica ecc., e poi indica azioni, atti che si possono compiere per contribuire alla loro acquisizione, al loro consolidamento, al loro potenziamento. "Fare educazione linguistica" è un testo maneggevole, ricco di attività, box e spunti interessanti per chiunque voglia realizzare l'educazione linguistica in modo rigoroso e consapevole.
21.00

Storia dell'educazione linguistica in Italia. Dalla legge Casati alla riforma Gelmini

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 162

Ormai la glottodidattica (ovvero la scienza che studia l'educazione linguistica) è diventata una disciplina a sé stante a tutti gli effetti. È giunto il momento quindi di riflettere non solo sulla sua metodologia, sui suoi strumenti, le sue applicazioni, ma anche sulla sua genesi e la sua storia. Anche perché è necessario che ogni scienza si soffermi anche sul suo farsi nel tempo, per avere piena cittadinanza nella comunità scientifica. Paolo Balboni, con questo libro, colma questa lacuna e traccia un profilo storico della glottodidattica dai suoi albori (quando non era che una branca della pedagogia) fino a oggi. Dalla Legge Casati (1859) alla riforma della Gelmini, 150 anni di storia d'Italia, in cui anche nell'educazione vige la prassi di cambiare tutto perché tutto resti com'è (salvo la rivoluzione copernicana degli anni Settanta): i momenti di intervento reale, innovativo, sono pochi (la politica di Giolitti contro l'analfabetismo, la politica di Moro sul latino e le lingue straniere, le sperimentazioni e i programmi della seconda parte degli anni Settanta), e perfino momenti di apparente rottura, come la riforma Gentile e soprattutto quella Bottai, sono in realtà molto marcati dalla continuità, se si va a studiare che cosa indicano i programmi e gli orari in ordine all'italiano, al dialetto, alle lingue straniere e a quelle classiche. Una lente particolare per rileggere una parte importante della nostra storia e capire perché oggi siamo quello che siamo.
19.00

Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 288

In una società come la nostra, profondamente segnata dal processo di globalizzazione, il plurilinguismo è forse l'ultima difesa contro la globalizzazione delle menti e l'omologazione culturale. Conoscere le lingue straniere, dunque, non è più solo un mezzo per facilitare gli scambi di informazioni, merci o servizi, ma è soprattutto lo strumento per immergersi in modi di pensare diversi dal proprio, in una logica aperta al contagio linguistico e culturale, in cui ciascuno prende dagli altri le parole, i modelli e i valori che trova migliori. Cosciente del nuovo ruolo a cui è chiamata la glottodidattica, "Le sfide di Babele" sviluppa i temi dell'insegnamento linguistico a partire dalla consapevolezza dell'infinita molteplicità delle esigenze di chi vuole apprendere una lingua straniera e di chi la deve insegnare. Infatti, dopo essersi soffermato sui problemi comuni a tutti i tipi di didattica, il libro si concentra sugli aspetti peculiari delle situazioni di insegnamento delle lingue straniere: le differenti tipologie di studenti, l'uso veicolare della lingua straniera, per poi chiudersi dedicando una parte ai particolari problemi legati all'insegnamento dell'italiano agli stranieri e delle lingue seconde nelle regioni bilingui.
19.00

Imparare le lingue straniere

by Paolo E. Balboni

publisher: Marsilio

pages: 143

Esistono molti manuali sull'insegnamento delle lingue, ma non ce ne sono sull'apprendimento delle lingue: questo volume di Pao
12.00

Fare educazione linguistica. Attività didattiche per italiano L1 e L2, lingue straniere e lingue classiche

by Paolo E. Balboni

publisher: UTET Università

pages: 218

Spesso si è indicato come anello mancante fra ricerca teorica e azione in classe una riflessione scientificamente fondata, ma altrettanto pragmaticamente orientata, sulle tecniche didattiche che realizzano l'educazione linguistica. "Fare educazione linguistica" è il trait d'union di queste due dimensioni: quella della ricerca e quella dell'operare quotidiano. Grazie alla sua esperienza e alla sua profonda conoscenza delle lingue e del modo di insegnarle, Paolo Balboni firma così un'opera indispensabile per tutti i docenti che devono costruire la didattica in classe ogni giorno. Le oltre cento attività didattiche proposte in questo libro infatti non soltanto sono il naturale sviluppo e approfondimento del discorso teorico, ma soprattutto permettono agli insegnanti di rinnovare le loro lezioni, proponendo ogni volta esercizi creativi e stimolanti.
18.00

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.