Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Books of Roberto Alajmo

Abbecedario siciliano

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 200

Dopo il "Repertorio dei pazzi della città di Palermo" ancora una volta Roberto Alajmo gioca con ironia e arguzia a raccontare
14.00

La boffa allo scecco

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 264

C'è una trappola pronta a scattare per Giovà, guardia giurata di Partanna Mondello
15.00

Notizia del disastro

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 240

«Il disastro di Punta Raisi del dicembre del 1978, contrariamente agli altri che in varia misura hanno coinvolto l'aeroporto d
14.00

La strategia dell'opossum

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 240

Quando Mariella, la sorella di Giovà, annunzia alla famiglia: «Mi sposo», restano tutti sbalorditi
14.00

Io non ci volevo venire

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 320

Da piccolo era stato uno di quei bambini goffi, tardi, vittime un po' volontarie, che i compagni di calcetto mettono ogni volt
15.00

Palermo è una cipolla. Remix

by Roberto Alajmo

publisher: Laterza

pages: 165

Ogni libro dovrebbe avere almeno l'aspirazione di essere eterno
14.00

L'estate del '78

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 173

Prendere per mano i lettori, invitarli in casa, guardare assieme le foto dell'infanzia, raccontare la parte più inconfessabile
15.00

Repertorio dei pazzi della città di Palermo

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 132

Una elencazione ragionata dei soggetti eccentrici che hanno popolato Palermo da due secoli a questa parte, ciascuno inventaria
12.00

Una notte in giallo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 384

I giallisti di casa Sellerio, ormai avvezzi e divertiti dal mettersi alla prova con i racconti delle antologie gialle, giocano
16.00

Carne mia

by Roberto Alajmo

publisher: Sellerio Editore Palermo

pages: 290

La storia di "Carne mia" finisce con due ragazzini che camminano ai margini di una strada, nel sud della Spagna. Qualche macchina passa accanto, rallenta, non si ferma; il ragazzo più piccolo, ancora un bambino, non smette di parlare, in un brusio continuo che si mescola al canto delle cicale. L'altro, invece, rimane zitto. Dai suoi pantaloni sbuca il manico di un punteruolo. Ma questa è la fine, prima c'è una vicenda ambientata negli anni Novanta al Borgo Vecchio, il quartiere popolare di Palermo incastonato ai margini della zona più prestigiosa della città. Qui la famiglia Montana campa grazie a una bancarella abusiva di frutta e verdura fondata dal padre. Poi una notte il padre, Calogero Montana, smette di tornare a casa, e la piccola attività dovrà essere portata avanti da moglie e figli. Due figli, Enzo il grande e Franco il piccolo, ma "il piccolo pare più grande del grande, e il grande più piccolo del piccolo". Entrambi lasciano la scuola per aiutare la madre e Franco, gran lavoratore, si getta nel mestiere; il secondo, all'opposto, voglia ne ha poca, e diventa ancora più inaffidabile quando s'innamora di una ragazza che è peggio di lui. I due fidanzati diventano sempre più strani, magri, consunti, ed estorcono quattrini alla madre in continuazione. A Franco tutto questo non piace. E poi, a complicare le cose, arriva pure un figlio. Anzi, due...
16.00

Il primo amore non si scorda mai, anche volendo

by Roberto Alajmo

publisher: Mondadori

pages: 115

"I ricordi prendono forma, ed è la forma del contenitore che li accoglie" scrive Roberto Alajmo, dando voce a quello che tutti noi sperimentiamo: i ricordi d'infanzia, i più lontani, sono inestricabilmente legati a oggetti, luoghi, persone. Nella vita adulta diventiamo capaci di isolare le emozioni, mentre la memoria prima, la più vivida, resta il serbatoio immaginario a cui attingere per tutta la vita. È così che in queste pagine il racconto di una formazione umana e sentimentale - quella dell'autore - ci tocca incredibilmente da vicino, in quanto a suo modo universale. Anche perché il racconto è accompagnato da piccoli elenchi: "repertori" dei giocattoli, dei cibi, dei fumetti, dei calciatori che hanno segnato, negli anni Sessanta e Settanta, la vita di tutti. Da Braccobaldo a "LampoSport", dal caffè Paulista al "Corriere dei Piccoli", attraverso i lampi della memoria si compone un viaggio che parte dal primo ricordo (l'estrazione delle tonsille!) fino all'esplosione ormonale dei primi amori. Dai momenti dilatati della fanciullezza si passa per le strettoie dell'adolescenza: per giungere all'età in cui voltarsi indietro è un modo per capire chi siamo, e sorriderne un po'.
10.00

Palermo è una cipolla

by Roberto Alajmo

publisher: Laterza

pages: 128

"Ne hai sentite di storie sulla Città
8.50

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.