Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Democrazia: cosa può fare uno scrittore?

Democrazia: cosa può fare uno scrittore?
title Democrazia: cosa può fare uno scrittore?
Authors ,
Topic Law, Economics and Politics Politics
Collection I libri di Biennale Democrazia
Publisher Codice
Format
libro Book
Pages 66
Published on 2011
ISBN 9788875781699
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
10.00
 
Buy and receive in 5/10 days
La parola, veicolo di conoscenza e informazione, sembra oggi aver perso il proprio potenziale critico e analitico, e la sua fondamentale funzione di sprone e stimolo. Negli ultimi vent'anni l'informazione giornalistica e la televisione l'hanno ridotta a puro strumento retorico, volto a creare consenso oppure a offrire slogan consolatori e di facile presa. Lo scrittore - sia egli letterato, giornalista o divulgatore - può ancora contribuire alla crescita di una coscienza democratica diffusa e matura? O siamo condannati a subire questo svuotamento di significato, e a rinunciare ad ogni desiderio di sapere? Antonio Pascale e Luca Rastello affrontano il difficile rapporto tra intellettuale e società, partendo da un assunto di base: l'impegno oggi più urgente è quello di allontanare la parola dalla retorica e dalla spettacolarizzazione, per fare in modo che si riappropri della propria natura di strumento descrittivo e conoscitivo.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.