Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Il silenzio è la mia lingua. Lettere a me stesso bambino

Il silenzio è la mia lingua. Lettere a me stesso bambino
title Il silenzio è la mia lingua. Lettere a me stesso bambino
Author
Traduttore
Topic Literature and Arts Fiction
Collection Le belle lettere, 66
Publisher Asterios
Format
libro Book
Pages 160
Published on 2022
ISBN 9788893132183
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
19.00
 
Buy and receive in 5/10 days
Argyris Sfountouris non ha ancora compiuto quattro anni quando, il 10 giugno 1944, soldati delle truppe d'occupazione tedesca in Grecia, irrompono nel suo villaggio, incendiano le case e danno inizio a un eccidio che farà contare 218 vittime civili. Tra queste anche i suoi genitori. A settant'anni di distanza Sfountouris scrive "Il Silenzio è la mia lingua", libro diviso in due parti indirettamente legate fra loro. La prima parte si compone di lettere che l'autore scrive a se stesso bambino e in cui ripercorre i drammatici anni successivi al massacro di Distomo, che lo videro ospite di orfanotrofi prima ad Atene e poi a Ekáli, fino al trasferimento a Trogen in Svizzera, presso un villaggio costruito appositamente per accogliere orfani di guerra da tutta Europa. La forma epistolare ben si presta a comporre un racconto autobiografico che oscilla tra lo sguardo dell'uomo adulto, ormai in grado di vedere l'orrore in tutta la sua portata, e gli occhi del bambino che vive una serie di bruschi distacchi e congedi definitivi con lo sgomento di chi è ancora troppo giovane per comprendere ciò che è accaduto.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.