Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Tullio Pironti

Viaggio nel silenzio imperfetto

by Giacomo Cavalcanti

publisher: Tullio Pironti

pages: 109

Un viaggio nella propria vita, che diventa un viaggio nella vita di tante altre persone, perché il libro è ispirato anche a storie apprese in carcere, dove Cavalcanti ha trascorso quattordici anni. Ed ecco allora la storia dell'uccisione del giornalista Giancarlo Siani come non ve l'hanno mai raccontata, di Franco Imposimato, assassinato per colpire il fratello, il giudice Ferdinando, e tanti altri retroscena che potrebbero gettare nuova luce su alcuni dei delitti più efferati degli ultimi venticinque anni. In questo racconto, però, non c'è solo sangue e violenza, ma anche struggenti storie d'amore, delicate favole, sorprendenti poesie. (Presentazione di Samuele Ciambriello)
10.00

Bad Rottweiler

by Danilo Iacuelli

publisher: Tullio Pironti

pages: 470

Un romanzo spietato, agghiacciante e durissimo
15.00

Casualità o causalità. Connessioni tra i mercati azionari e le posizioni astrali

by Guido Cante

publisher: Tullio Pironti

pages: 130

Attraverso una ricerca minuziosa ma agile, fatta di tempi, spazi e calcoli astrologici, Guido Cante effettua una singolare esplorazione sul mondo della finanza e della Borsa, spiegando l'andamento degli indici finanziari attraverso i calcoli astrologici. Con un approccio originale, l'autore evidenzia corrispondenze tra le posizioni astrali e i comportamenti dei mercati azionari, attraverso un'analisi completata da illustrazioni, che intendono dimostrare come congiunzioni astrali nefaste coincidano con gli andamenti negativi dei mercati finanziari, e viceversa. Il libro si propone anche di evidenziare la validità scientifica del messaggio astrologico, tema che l'autore non ritiene disgiunto dal progetto GCP (Global Consciousness Project). Nella parte conclusiva viene proposta la previsione dettagliata dell'andamento dell'indice Dow Jones nel 2010.
12.00

Il cistercense e l'ornitorinco. Scritti e profezie di dom Outis raccol ti da dom Urbanus v. Inny

publisher: Tullio Pironti

pages: 279

Un anonimo frate cistercense, vissuto nella solitudine della sua cella dall'età di dodici anni, nel momento in cui scorge l'av
14.00

Il profilo riformatore del sindacato

by Domenico Proietti

publisher: Tullio Pironti

pages: 202

I maggiori temi del dibattito sindacale e politico, dalla riforma fiscale alla crescita della cultura della previdenza complementare, dallo stato di salute della democrazia al rapporto tra politica e sindacato e alla partecipazione dei lavoratori alla sfida riformatrice, vengono trattati nel presente volume che raccoglie le riflessioni che Domenico Proietti ha svolto negli ultimi tre anni. Riflessioni che tratteggiano il profilo riformatore del sindacato. Tratto identificativo del sindacato riformatore è quello dell'impegno per il miglioramento delle prestazioni previdenziali pubbliche e integrative secondo una nuova concezione del welfare che si ispira alla redistribuzione efficiente, alla responsabilità sociale di impresa e quindi all'etica di un'economia civile che passa necessariamente per la realizzazione di una riforma fiscale che restituisca valore al lavoro e che sappia chiudere la stagione dell'illegalità fiscale. Decisivo per questa visione del sindacato è il suo rapporto con la politica che si identifica con una autonoma capacità di progetto e di proposta nella quale si valorizzi la sua natura di corpo intermedio. Solo il binomio indipendenza-responsabilità mette il sindacato al riparo dalla falsa alternativa tra conflittualismo e subalternità, permettendo di affermare il ruolo di sindacato della partecipazione. (Prefazione di Carlo Carboni)
13.00

Si alza la nebbia bisogna far presto

by Fernando Pisacane

publisher: Tullio Pironti

pages: 150

Quattro anni fa un uomo intraprese l'idea di scrivere una storia che potesse raccontare un viaggio tra le memorie pensate e quelle disegnate. Mise insieme il segno e la parola per appagare un'esigenza interiore, in modo semplice, per esternarsi, per lanciare il fiato sulle cose, per dire la sua su tutto quello a cui l'animo poneva attenzione senza poter tralasciare niente. Imparò a guardare con gli stessi occhi in maniera diversa, a chiedersi il perché delle cose che fino a quel punto aveva ignorato e si chiese di questo e di quello, del male e del bene, per capire dov'era e che cosa voleva. Accompagnato da tanti piccoli pensieri e segni, si mise sul binario delle sue parole e andò senza mai fermarsi, senza mai voltarsi indietro. Percorse tanti chilometri, pagina dopo pagina, sempre diritto. Un giorno giunse sotto un grande albero e si sedette ad ammirare il cielo.
12.00

Rimorsi

by Marisa Fasanella

publisher: Tullio Pironti

pages: 93

Undici racconti accomunati da maturità d'intenti e consapevolezza espressiva. Al centro questioni anche scabrose e delicate come la violenza sessuale {Storia di Nina; Il custode), l'assassinio compiuto per vendetta (La sorella maggiore), per follia (La moglie del sindaca) o per desiderio di sottrarsi a un'esistenza penosa e desolante (La balia; Il segreta), relazioni familiari e sentimentali inappaganti che spesso sfociano in rapporti adulterini vissuti in modo conflittuale e con animo malinconico {Pomeriggi d'autunno; Nabucco; Morsi e rimorsi; L'uomo del fiume; il cuore nelle scarpe). Un connubio straordinario di crudezza ed esuberanza, sul retroscena antropologico della Calabria; immagini mai banali per una materia umana incandescente, afflitta da una patologica percezione dei rapporti interpersonali; l'ansia contagiosa di un monologo ininterrotto che costituisce la grana di questi intensi racconti.
10.00

Sensazione

by Vincenzo Vallone

publisher: Tullio Pironti

pages: 200

L'ultima fatica di Vincenzo Vallone, già noto per il successo di precedenti romanzi, è una intrigante storia d'amore, che si snoda tra avvenimenti veramente accaduti e fatti verosimili, con un respiro enigmatico e inquietante che domina su tutto il racconto. L'appassionante e romantica vicenda narrata si accompagna a una riflessione su aspetti etico-sociali e conflitti di ideologie dell'Europa dell'Est, con uno stile veloce, senza inutili e noiose lungaggini. Le immagini sono rapide come le situazioni, senza però togliere spazio alle descrizioni di caratteri e paesaggi.
15.00

Al di là della notte. Storie di vittime innocenti di criminalità

by Raffaele Sardo

publisher: Tullio Pironti

pages: 155

È uno sguardo nella soffitta del tempo, dove ci sono le foto in bianco e nero oramai sbiadite. Sono fotogrammi impressi nella memoria dei familiari delle vittime innocenti che raccontano tragedie mai dimenticate. Il libro ricostruisce, attraverso il ricordo di chi quelle foto le conosce bene, storie che devono essere di esempio per le giovani generazioni perché questo non accada mai più. Persone che devono essere ricordate non solo per la loro tragica e assurda fine, ma per senso della memoria. Della loro e della nostra memoria. La ricostruzione sistematica delle vicende raccontate ci consegna un ritratto doloroso, che riapre ferite mai chiuse definitivamente e che ha suscitato nei familiari delle vittime sdegno, angoscia, paura, pianto. Ogni vittima qui non è più solo un nome, ma vive anche con la sua storia. Parlare di loro, dei loro affetti, significa rimetterle al posto giusto, nello scrigno delle cose più preziose. Dove meritano di stare, senza distinzione alcuna.
12.00

Il filo di lana

by Paolo Jorio

publisher: Tullio Pironti

pages: 123

Il filo di lana, oltre a essere un percorso attraverso l'epopea dell'emigrazione italiana negli Usa, è anche un viaggio attraverso le emozioni, i sentimenti, la fragilità, la forza dell'essere umano, legate da un ideale filo di lana. Saper raccontare con semplicità i sentimenti che attraversano le storie umane non è dote che appartiene a tutti. Paolo Jorio questa dote ce l'ha e la struttura narrativa del suo romanzo concede al lettore il biglietto di sola andata verso un paese che ognuno, prima o dopo nella vita, dovrebbe visitare: se stesso. I personaggi dell'opera, emigranti campani in cerca di una vita nuova che non sia solo sopravvivenza, sono descritti dall'autore con un'attenta analisi psicologica, sono messi a fuoco con la precisione di una macchina fotografica, strumento che rappresenta poi una metafora significativa in tutta l'opera. Il protagonista, che ha lasciato il mondo ma in quel mondo ha impresso un segno indelebile di ricordo, è raccontato attraverso le fotografie che suo nipote mostra a una fotoreporter cinica in cerca di storie assai diverse da quella in cui s'imbatte per caso:storie dove gli emigranti italiani d'America s'identificano in gente che ha fatto i soldi con mezzi non sempre limpidi. Ma la donna scopre un'altra storia, un'altra realtà, fatta di onestà, affetto, rigore dei sentimenti. E sarà questo a cambiarle la vita.
12.00

Fuoco ai quartieri spagnoli

by Attilio Belli

publisher: Tullio Pironti

pages: 172

Uno studente napoletano, esponente di un gruppo sovversivo, si rifugia a Parigi ei primi anni Ottanta per non essere definitivamente trascinato nella lotta armata. Torna nella sua città dopo venticinque inni, ossessionato dal mito del fuoco come forza purificatrice, forse anche rigeneratrice. Riguardare Napoli dopo tanto tempo si rivela un esercizio doloroso: fatica a riconoscersi in una realtà profondamente in crisi, nei diseredati, suoi vecchi riferimenti, e inciampa in una serie di individui ben più determinati di lui - terroristi islamici, camorristi, costruttori senza scrupoli, ultrà, esponenti dei centri sociali, ragazze spregiudicate - che il fuoco lo vogliono sul serio. Nella città s'incrociano emozioni tristi e forme di violenza molto diverse tra loro e fuori controllo. Deve accettare amaramente che proporsi come badante della propria città, ricorrendo al fuoco, è molto più difficile che farlo con cura per un vecchio aristocratico, diversamente abile... Il fuoco che avanza gli sembra un fuoco senz'anima. E la distanza con il nuovo terrorismo dilagante gli appare incommensurabile. I libri finiscono per diventare l'unica salvezza, ma anche una prigione invalicabile.
12.00

Il suonatore di balalaica

by Franca Rizzi Martini

publisher: Tullio Pironti

pages: 494

Nel 1839 il pittore veneziano Cosroe Dusi parte in diligenza per San Pietroburgo in cerca di fortuna, lasciando un diario dettagliato della sua vita trascorsa prima a Monaco di Baviera e poi alla corte dello zar Nicola I. Ricchi committenti e artisti famosi fanno da sfondo alle vicende del pittore, delineando un fedele quadro storico dell'epoca. Nel 1905, nella cittadina veneta di Marostica, la famiglia di un farmacista viene coinvolta nell'inspiegabile omicidio di uno dei suoi componenti. Guido Colpi, il bambino di casa, tenterà di mettere insieme i tasselli dell'intricato caso con l'aiuto di un singolare ispettore di polizia e di un'istitutrice dal passato oscuro. Questi due avvenimenti, così lontani nel tempo e nello spazio, si alternano un capitolo dopo l'altro, catapultando ogni volta il lettore in atmosfere e storie diverse, come in un gioco di scatole cinesi. Personaggi storici convivono con altri di pura fantasia in un susseguirsi di eventi che lasciano con il fiato sospeso fino alla scoperta della verità. "Il suonatore di balalaica", opera di Cosroe Dusi che dà il titolo al romanzo, rappresenta il trait d'union tra le due vicende, la chiave per sciogliere un mistero rimasto irrisolto per molti anni.
19.00

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.