Your browser does not support JavaScript!

Libri di Felice Cimatti

new

Il postanimale. La natura dopo l'Antropocene

by Felice Cimatti

publisher: DeriveApprodi

pages: 112

"Noi e gli animali, un problema del presente, come ci dimosra un virus
13.00

La fabbrica del ricordo

by Felice Cimatti

publisher: Il mulino

pages: 192

È possibile una vita senza ricordi? Perché abbiamo così paura di dimenticare? Che succede quando alla nostra mente si forma un
14.00

Sguardi animali

by Felice Cimatti

publisher: Mimesis

pages: 58

Possiamo osservare gli animali intorno a noi ogni giorno, eppure non riusciamo davvero a vederli
7.00

La vita estrinseca. Dopo il linguaggio

by Felice Cimatti

publisher: Orthotes

pages: 210

Della "vita estrinseca" parla Leopardi nell'"Elogio degli uccelli", all'interno delle "Operette morali"
18.00

Cose. Per una filosofia del reale

by Felice Cimatti

publisher: Bollati Boringhieri

pages: 200

C'è un vantaggio ad essere una cosa, ad esempio una palla da biliardo
19.00

La vita che verrà. Biopolitica per Homo sapiens

by Cimatti Felice

publisher: Ombre corte

pages: 158

La vita che verrà è quella che, finalmente, di nuovo possiamo immaginare oltre quella che stiamo vivendo
16.00

Senza colpa

by Cimatti Felice

publisher: Marcos y marcos

pages: 158

Nel Centro per lo studio della coscienza animale fanno strani esperimenti sugli scimpanzé
14.00

Il volto e la parola. Psicologia dell'apparenza

by Cimatti Felice

publisher: Quodlibet

pages: 208

Oh questi Greci! scriveva Nietzsche nella Prefazione della Gaia scienza "Loro sì sapevano vivere; per vivere occorre arrestars
20.00

Naturalmente comunisti. Politica, linguaggio ed economia

by Felice Cimatti

publisher: Mondadori bruno

pages: 207

Il disastro umano e storico del comunismo reale, finito con la caduta del Muro di Berlino, ha fatto credere a molti che il cap
16.00

Il possibile e il reale. Il sacro dopo la morte di Dio

by Felice Cimatti

publisher: Codice

pages: 195

Cos'è il "sacro"? Appartiene esclusivamente alla sfera religiosa? È qualcosa che solo i credenti possono provare, oppure raccoglie in sé una serie di valori universali cui oggi - nell'epoca della "morte di Dio" - sembra difficile appellarsi? C'è un legame tra la biologia umana e la capacità di commuoversi di fronte a un'opera d'arte? Queste domande sembrano rimandare a campi del sapere lontani fra loro, se non del tutto inconciliabili, come la politica e la biologia, l'estetica e la teoria del linguaggio, la teologia e le scienze cognitive. Cimatti invece fa dialogare queste diverse tradizioni scientifiche e filosofiche, offrendoci così una tesi inedita: se è vero che al senso del sacro non è possibile rinunciare, in quanto geneticamente inscritto nella biologia dell'"animale uomo", è altrettanto vero che il sacro è un concetto storico, un prodotto della cultura umana, un'esperienza che l'uomo compie quotidianamente e che erroneamente è stata fatta coincidere con il sentimento religioso. Grazie a un approccio trasversale che accosta antropologia, logica, religione, scienza e filosofia, mistica e linguistica, Felice Cimatti affronta uno dei grandi dibattiti culturali che hanno impegnato sociologi, linguisti e filosofi, e ne dimostra - in un'epoca caratterizzata da un'apparentemente insanabile crisi di valori - l'attualità e l'urgenza.
16.00

Lingue, corpo, pensiero: le ricerche contemporanee

publisher: Carocci

pages: 125

Qual è il rapporto tra lingue, linguaggio e pensiero? Si può parlare del linguaggio in astratto, senza considerare le differenze tra le lingue che parliamo? Si può parlare del pensiero in generale, senza parlare della diversità dei corpi e dei contesti in cui viviamo? In che modo il tipo di corpo che possediamo influenza il nostro modo di pensare, di conoscere, di parlare? Il nostro corpo è un'entità soltanto biologica o anche sociale? In che misura le lingue che parliamo influenzano il nostro modo di pensare? La tesi di questo libro è che non si possono studiare la mente e il linguaggio umani se non li si radica nell'esperienza corporea. Questo significa, però, che poiché questa esperienza non si dà se non in una situazione, in una cultura, entro una specifica forma di vita, non esiste qualcosa come la cognizione umana, o il linguaggio umano. Di qui l'enfasi che il libro pone, ed è la sua caratteristica più originale, sulla differenza tra linguaggio e lingue.
12.00

Mente, segno e vita

Elementi di filosofia per Scienze della comunicazione

by Cimatti Felice

publisher: Carocci

pages: 231

Pensato per i corsi di Scienze della comunicazione, questo volume esplora in modo analitico i principali problemi della filoso
20.10

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy.
If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy.
By closing this warning, browsing this page, clicking on a link or continuing to browse otherwise, you consent to the use of cookies.

I Agree