Your browser does not support JavaScript!

Verità e umanità. Discorsi per il conferimento del premio per la pace dei librai tedeschi 1958

Verità e umanità. Discorsi per il conferimento del premio per la pace dei librai tedeschi 1958
title Verità e umanità. Discorsi per il conferimento del premio per la pace dei librai tedeschi 1958
Authors ,
Topic History , Religion and Philosophy Philosophy
Collection Jaspersiana
Publisher Mimesis
Format Book
Pages 72
Published on 2014
ISBN 9788857523200
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
6.90
 
Buy and receive in 5/10 days
Il 28 settembre 1958 Karl Jaspers viene insignito del Premio per la pace dei Librai tedeschi. A pronunciare il suo pubblico encomio è Hannah Arendt. Nel discorso di accettazione Jaspers, ispirandosi agli scritti politici di Kant, delinea, nel contesto della Guerra fredda e della minaccia atomica, un progetto per la pace di cui la libertà è condizione di partenza. Al contempo, individuando nella menzogna in politica il più grande pericolo per la Germania del dopoguerra, egli indica nell'esperienza della verità il fondamento di una rinnovata vita pubblica. Per Hannah Arendt la laudatio è lo spunto per riflettere sul modo con cui il discorso espone il chi di ciascuno alla sfera pubblica, sottolineando così la rilevanza del pensiero come lucida resistenza all'inumano. Additando Jaspers ad esempio, Arendt allude ad un modo attivo di essere presenti al proprio tempo, rischiando di agire pubblicamente e assieme rischiarando quell'elemento personale sfuggente eppure manifesto che è l'humanitas.
 

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.