Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

La gloria della lingua. Sulla sorte dei poeti e della poesia

La gloria della lingua. Sulla sorte dei poeti e della poesia
title La gloria della lingua. Sulla sorte dei poeti e della poesia
Author
Topic Literature and Arts Literature and Linguistics
Collection Saggi, 1
Publisher Morcelliana
Format
libro Book
Pages 128
Published on 2019
ISBN 9788828400493
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
12.50
 
Buy and receive in 5/10 days
È Dante nel suo Purgatorio, nel canto di Oderisi da Gubbio, a parlare di «gloria de la lingua». Proprio lì, nel canto undicesimo della seconda cantica, l'Alighieri istituisce un arduo connubio tra eccellenza e umiltà, tra scienza e innocenza, come dirà poi Mario Luzi in un saggio sulla Commedia. Il modello dantesco sembra profeticamente adattarsi alla sorte dei poeti e della poesia in epoca moderna: nel Novecento e nella contemporaneità, ma già a partire da quel caposaldo della modernità che è Leopardi. Finita l'epoca della gloria letteraria, ne è iniziata un'altra, che potremmo definire della testimonianza-martirio. Il libro indaga questa mutata condizione - che non è di rinuncia o di abdicazione, ma di aderenza a un diverso e più profondo servizio reso alla lingua entrando nel merito dell'opera di Leopardi e poi di autori novecenteschi come Ungaretti, Montale, Sereni, Luzi, Fortini, Pasolini, Giudici, Merini, Raboni, passando per un autore ancora poco studiato in relazione alla sua produzione poetica, come Aldo Capitini. È l'occasione di un approfondimento, tra filologico ed ermeneutico, sull'uso della lingua poetica. Ricordandoci che la gloria della lingua è possibile oggi solo nel dono di sé che il poeta fa al mondo e agli altri.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.