Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme

La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme
title La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme
Author
Traduttore
Topics History , Religion and Philosophy Philosophy
Textbooks Education
Textbooks Theology Courses
Collection Universale economica saggi
Publisher Feltrinelli
Format
libro Book
Pages 368
Published on 2023
ISBN 9788807897450
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
13.00
 
Buy and receive in 2/3 days
Otto Adolf Eichmann, uno dei comandanti delle SS responsabili dell'organizzazione della cosiddetta "soluzione finale", fu processato nel 1961 a Gerusalemme, avendo commesso crimini contro il popolo ebraico, crimini contro l'umanità e crimini di guerra sotto il regime nazista. Hannah Arendt assistette al processo come inviata del "New Yorker" e ne nacque un libro scomodo, che pone le domande che non avremmo mai voluto porci e dà risposte che non hanno la rassicurante certezza di un facile manicheismo. Il suo resoconto, spiega Ezio Mauro nella sua prefazione, è "il tentativo di recuperare una misura umana di razionalità che consenta di mandare avanti il mondo dopo Auschwitz": è un'esplorazione attenta e appassionata del contesto storico e politico, un'analisi del tempo nazista, indispensabile per capire come quella quotidianità ordinaria e mediocre abbia potuto farsi strumento dell'orrore. Questo tipo di indagine diventa necessaria poiché "quel che si vede e quel che si sente non riescono a restituire la portata dell'accaduto che resiste al diritto, alla giustizia, alla pietà, dunque alla comprensione". Sprovvisto di qualsiasi tipo di eccezionalità, concentrato sulla corretta esecuzione del compito assegnatogli, Eichmann è l'incarnazione "banale" del Male, che per questo risulta tanto più terribile, perché i suoi servitori più o meno consapevoli non sono che piccoli, grigi burocrati. I macellai del nostro tempo non hanno la "grandezza" dei demoni: sono dei tecnici, si somigliano e ci somigliano. Prefazione di Ezio Mauro.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.