Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Il pensiero postnazista. Controstoria della filosofia

Il pensiero postnazista. Controstoria della filosofia
title Il pensiero postnazista. Controstoria della filosofia
Volume 10
Author
Traduttore
Topic History , Religion and Philosophy Philosophy
Collection Saggi
Publisher Ponte alle Grazie
Format
libro Book
Pages 384
Published on 2024
ISBN 9788868339258
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
22.00
 
Buy and receive in 5/10 days
Onfray affronta il pensiero filosofico europeo dopo la catastrofe nazista. Nel 1945, l'apertura dei campi di sterminio nazisti determina la fine di gran parte del pensiero occidentale, dalla sua prima formulazione greca fino all'Illuminismo. Una fine che consiste fondamentalmente nell'impossibilità di rispondere alla domanda fatale: come si è arrivati al rogo dell'Europa per mano nazista? Giunto al decimo volume della sua monumentale Controstoria della filosofia, Michel Onfray esamina i pensatori che forse più di tutti si sono interrogati sulla condizione umana dopo la catastrofe: Hannah Arendt, Hans Jonas e Günther Anders. Arendt, allieva e amante di Heidegger (nazionalsocialista e compiutamente nichilista), indaga il totalitarismo in tutta la sua ampiezza, insieme ad altri aspetti che hanno accompagnato la crisi della cultura europea: l'infantilizzazione degli adulti, la scienza senza coscienza e la crisi dell'educazione. Per Jonas, il mondo postnazista è messo in pericolo dallo sviluppo tecnologico, da cui - ante litteram - la necessità di una militanza ecologista per risvegliare le coscienze. Ad Anders appartengono molte delle più profonde riflessioni sull'uomo nell'età della tecnica - dalla bomba atomica allo strapotere dei media, dalla tecnologia applicata ai corpi all'ideologia capitalista: ne concluderà che «l'uomo è antiquato». Con la consueta libertà d'analisi, Onfray mette a confronto tre sistemi di pensiero nati all'ombra di Heidegger, che finiscono per convergere su quello stesso nichilismo sorto dalle macerie della propaganda nazista: senza mai però abbandonare un principio di speranza anche nel pieno dell'apocalisse.
 

Author biography

Michel Onfray

Michel Onfray, autore di oltre cinquanta libri fra cui il fortunatissimo Trattato di ateologia (2005), è fra i più popolari e controversi filosofi europei. Ha fondato l'Università Popolare di Caen. Le sue opere, tradotte in oltre venti lingue, sono pubblicate in Italia da Ponte alle Grazie: ricordiamo La potenza di esistere (2009), La cura dei piaceri (2009), Filosofia del viaggio (2010), Illuminismo estremo. Controstoria della filosofia IV (2010), Crepuscolo di un idolo (2011) e Estetica del Polo Nord (2011).

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.