Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Selvaggi criminali. Storia della deportazione penale nell'Italia liberale (1861-1900)

Selvaggi criminali. Storia della deportazione penale nell'Italia liberale (1861-1900)
title Selvaggi criminali. Storia della deportazione penale nell'Italia liberale (1861-1900)
Author
Topic History , Religion and Philosophy History
Collection Storia e società
Publisher Laterza
Format
libro Book
Pages 368
Published on 2024
ISBN 9788858154205
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
28.00
 
Buy and receive in 2/3 days
Nell'Ottocento il colonialismo europeo andò di pari passo con il ricorso alla deportazione, basti pensare al caso dell'Australia o quello della Guyana francese. Anche in Italia, all'indomani dell'Unità, si immaginò che la deportazione potesse essere lo strumento ideale per sconfiggere i briganti, tanto da essere al centro dell'attenzione del partito colonialista italiano e di molte iniziative di esploratori e avventurieri italiani che cercavano terre da conquistare in quadranti che vanno dal Marocco al Mar Rosso, dal Borneo alla Polinesia. Molti vedevano nella deportazione l'occasione per dare il via all'espansione coloniale e nei loro scritti attingevano a un immaginario utopico che si nutriva dell'idea che i criminali, deportati in lande selvagge, potessero rigenerarsi lavorando la terra e dominando i selvaggi. Fondato su una ricerca d'archivio originale e solidissima, questo libro riporta alla luce un tema dimenticato della nostra storia, di grande attualità oggi con il ritorno delle 'classi pericolose' e del tema del controllo sociale al centro del dibattito pubblico.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.