Your browser does not support JavaScript!

Ediesse: Storia e memoria

Fuori da un secolare servaggio. Vita di Argentina Altobelli

by Ciani Nadia

publisher: Ediesse

pages: 266

I1 libro ricostruisce la vita di Argentina Altobelli, nata ad Imola nel 1866 e morta a Roma nel 1942, fondatrice nel 1901 dell
14.00

Peppino Trulli. L'idealista pragmatico

publisher: Ediesse

pages: 120

10.00

Lotte sociali in Eritrea. Dall'occupazione di Massawa alla costituzione della National Confederation of Eritrean workers

by Sisti Matteo

publisher: Ediesse

pages: 160

La lunga esperienza di colonizzazione, il conflitto irrisolto con l'Etiopia, il dissolversi dello Stato somalo nell'anarchia d
10.00

Operai e sindacato a Bologna. L'esperienza di Claudio Sabattini (1968-1974)

publisher: Ediesse

pages: 544

La Fondazione Claudio Sabattini, sorta per iniziativa della FIOM nazionale e della Camera del lavoro di Bologna, intende valor
25.00

Catania, luglio '60

by Micciche` Andrea

publisher: Ediesse

pages: 118

Il luglio '60 rappresentò un momento di grave crisi della democrazia italiana in cui si rivelarono le contraddizioni e i confl
8.00

Keynes e la cultura economica della CGIL. Un'analisi del piano del lavoro nella prospettiva della Teoria Generale

by Gozzellino Marco

publisher: Ediesse

pages: 144

Il Piano del lavoro fu la risposta della CGIL all'isolamento imposto alla maggiore organizzazione dei lavoratori dal contesto
8.00

Un treno per Auschwitz

 

publisher: Ediesse

8.00

Autunno caldo, quarant'anni dopo. Con DVD

publisher: Ediesse

pages: 136

12.00

Angelo Airoldi. Il sindacalista «gentile»

publisher: Ediesse

pages: 172

10.00

Felicia e le sue sorelle. Dal secondo dopoguerra alle stragi del '92-'93: venti storie di donne contro la mafia

by Gabriella Ebano

publisher: Ediesse

In questo libro sono raccolte venti conversazioni con madri, figlie, sorelle e mogli, che ci riportano le figure di sindacalisti, magistrati, giornalisti, uomini delle forze dell'ordine e persone comuni, tutte per sempre costrette al silenzio per mano di mafia. È un percorso nella memoria storica siciliana che si compie in un momento difficile, come l'attuale, in cui da troppe parti si sostiene che parlare di mafia nuoce alla Sicilia e alla sua immagine. Le donne raccontano e si raccontano, andando al di là del dolore e affrontando anche temi di stringente attualità: l'impegno per la legalità e la convivenza civile, la difesa dei diritti di libertà e giustizia, la lotta alla connivenza e all'omertà. Poi da queste storie emergono anche emozioni diverse, con ricordi e aneddoti che ci fanno conoscere qualche cosa in più dell'aspetto umano e privato delle persone ricordate. È un racconto corale, con diverse protagoniste, nel quale, come sul palcoscenico di un teatro, ognuna aggiunge un tassello alla storia di tutte, cercando di colmare il vuoto di memoria che purtroppo accompagna tante di queste drammatiche vicende. Accanto alle parole delle donne, ci sono poi le fotografie che le ritraggono, spesso con oggetti e ricordi delle persone che non ci sono più. L'idea del libro è nata dall'incontro determinante avuto nel maggio 2003 dall'autrice con Felicia Bartolotta, madre di Peppino Impastato. A lei, in particolare, il libro è dedicato.
18.00

Enter the code for the download.

Inserire il codice per attivare il servizio.