Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

L'isola che non c'è. Geografie immaginarie fra Mediterraneo e Atlantico

L'isola che non c'è. Geografie immaginarie fra Mediterraneo e Atlantico
title L'isola che non c'è. Geografie immaginarie fra Mediterraneo e Atlantico
Author
Topic History , Religion and Philosophy History
Collection Biblioteca storica
Publisher Il mulino
Format
libro Book
Pages 312
Published on 2023
ISBN 9788815387639
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
29.00
 
Buy and receive in 2/3 days
Le Isole Fortunate, l'Ultima Thule, l'isola di San Brendano, Antilia, Hy-Brasil, e con esse molte altre, non sono unicamente elementi geografici: sono luoghi simbolici e fantastici che per secoli hanno attratto gli uomini del Mediterraneo animati dal desiderio di dare forma alla propria immaginazione Semplici scogli, atolli, ampi agglomerati, veri e propri continenti: la vicenda delle isole e del loro ritrovamento ha animato i viaggiatori e affascinato i letterati. Cristoforo Colombo afferma d'averne incontrate 1.400, secondo una lettera di papa Alessandro VI; 1.700, stando, invece, a un messaggio inviato ai reali iberici. Numeri, questi, assai inferiori rispetto a quelli contemplati per l'Oceano indiano da Marco Polo - ben 12.700 - o dal domenicano Guglielmo Adam - 20.000. Questo libro ricostruisce la storia avventurosa e fantastica della ricerca delle isole in età medievale, in un Oceano che era il luogo del possibile e dell'impossibile. Ne emerge un grande racconto sospeso tra immaginario e conoscenze che si ampliano, tra «scoperte», «conquiste» - spesso devastanti - e reiterate delusioni, legate al desiderio, utopico e mai sopito, di vedere mutata in realtà la sostanza dei propri sogni.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.