Your browser does not support JavaScript!
Go to page content

Manierismo contro età moderna. Shakespeare, Cervantes, Molière, Racine

Manierismo contro età moderna. Shakespeare, Cervantes, Molière, Racine
title Manierismo contro età moderna. Shakespeare, Cervantes, Molière, Racine
Author
Topic Literature and Arts Literature and Linguistics
Collection I Melograni, 59
Publisher Marietti 1820
Format
libro Book
Pages 176
Published on 2021
ISBN 9788821110467
 

Choose the bookshop

Item temporarily out of stock.
Do you wish to be notified when it is available?
13.00
 
Buy and receive in 2/3 days
La modernità di cui parlano i manuali scolastici è un periodo troppo esteso, non privo di fratture e di salti di qualità, tanto che converrebbe articolarlo in varie fasi. In questo originale contributo Renato Barilli rovescia la successione delle etichette e considera Shakespeare il massimo interprete del Manierismo. Il moderno, al contrario di ciò che pensava Vasari per le arti visive, viene dopo, ed è questione che riguarda il Seicento, con il Don Chisciotte di Cervantes a fare da apripista, dando scacco matto alle rimanenze tardo-medievali e introducendo nel modo più radicale e perentorio le istanze del realismo e della verosimiglianza. Se Shakespeare appare come il campione incontrastato del Manierismo, le motivazioni del Seicento più avanzato trovano espressione soprattutto in Francia, dove si agita la querelle des anciens et des modernes.
 

Enter the code for the download.

Enter the code to activate the service.